Barcellona, Messi è già dimenticato: c’è chi fa meglio di lui

Leo Messi ha scritto pagine importanti della storia del Barca, ma c’è un giovane che è stato in grado di superare il fantasista argentino.

Leo Messi (Getty Images)
Leo Messi (Getty Images)

Leo Messi nella turbolenta estate 2021 ha deciso, dopo un lungo tira e molla, di lasciare il Barcellona e accasarsi al PSG. A sorpresa il 10 argentino ha risposto alle avance del club dell’emiro Al-Khelaïfi dopo aver dichiarato amore eterno alla squadra che lo ha reso uno dei calciatori più vincenti e ricchi della storia del calcio.

L’inserimento a Parigi non è stato facile come nelle attese. Un cambio di vita radicale con nuovi compagni e un ambiente completamente diverso rispetto a quello in cui è cresciuto l’argentino. Nel campionato francese Messi ha preso parte solo a tre match, non segnando nemmeno un gol. In Champions League si è, però, sbloccato con un meraviglioso tiro a giro nel 2 a 0 al Manchester City.

Un astro nascente sta oscurando Messi

Il Barcellona, tra problemi tecnici e finanziari, sta cerando di ricostruirsi con i giovani della cantera. Tra questi c’è un fenomeno che è esploso e si sta prendendo diversi primati. Il bissau-guineano Ansu Fati è un gioiello che sotto la guida sapiente di Ronald Koeman sta diventando un’arma decisiva per il Barcellona. Sin dai suoi esordi in prima squadra nel 2019/20 ha dimostrato di avere qualità straordinarie.

Il classe 2002 è diventato, grazie alla rete al Valencia, il giocatore che ha segnato più gol con la maglia del Barcellona prima dei 19 anni. Ansu Fati ha superato Bojan Krkić (12 reti) e Leo Messi (7 gol). A 18 anni e 351 giorni, Ansu Fati ha messo a segno 15 gol con il Barcellona. A 18 anni e 351 giorni, Leo mise al referto 8 reti nel club catalano. Messi è diventato un eroe al Barcellona anche per ciò che ha dimostrato negli scontri diretti al Real Madrid. Domenica prossima, nel primo Clásico della stagione, Ansu Fati vorrà mostrare a tutto il Camp Nou le sue capacità balistiche.

LEGGI ANCHE >>> Napoli da record: nessuno come loro in Europa, numeri assurdi

Il 21 agosto 2020, inoltre, Ansu Fati ha ricevuto la prima convocazione in nazionale maggiore, da parte di Luis Enrique. Il giovane sta diventando un punto fisso anche nella Spagna. Il futuro è dalla parte di Fati che, a soli 18 anni, è già tra i giovani più promettenti del calcio mondiale.