Champions League: pronostici e probabili formazioni di Liverpool-Milan

Il pronostico e le probabili formazioni dei rossoneri in Champions League, che giocheranno ad Anfield stasera contro il Liverpool.

AC Milan (Fonte foto: AdobeStock)

Subito gara insidiosa per il Milan di Pioli, che torna in Champions League. Un match pieno di precedenti bellissimi, quello tra rossoneri, e Liverpool di Klopp. Per quanto riguarda le italiane, non male la partenza di Juventus ed Atalanta, rispettivamente con una vittoria e un pari.

Champions League, Liverpool-Milan

I Reds sono arrivati alla massima competizione europea, grazie al terzo posto in classifica della passata stagione. Esaltante, l’avvio di stagione per i ragazzi di Jurgen Klopp. Alla primissima, vittoria per 0-3 sul campo del Norwich, poi 2-0 al Burnley ed il pari in casa del Chelsea per 1-1. Nel week-end: ancora una partita vinta, sul Leeds per 0-3.

I rossoneri dovrebbero far a meno di Bakayoko e Krunic, ma non di Ibra e Giroud. Tre vittorie in tre gare e primato in classifica, condiviso con altre due squadre per i rossoneri che devono riscattarsi a proposito di una statistica: con le inglesi, hanno vinto solo un precedente tra gli ultimi 13. L’ultimo precedente ufficiale col Liverpool, è quello della finalissima del 2007.

Probabili formazioni Liverpool-Milan:

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, van Dijk, Matip, Robertson; Milner, Fabinho, Thiago Alcantara; Salah, Jota, Mané. Allenatore: Jurgen Klopp.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Romagnoli, Tomori, Hernandez; Bennacer, Kessié; Saelemaekers, Brahim Diaz, Rebic; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli.

Il pronostico

Leggi anche>>> Cristiano Ronaldo, un altro scandalo lo investe: rivelazioni piccanti su di lui

Difficile stabilire chi è più in forma tra i padroni di casa ed il Milan, mai sconfitto ad oggi, in stagione. Entrambe, hanno superato scogli difficili come Chelsea e Lazio, ma una favorita per il match, seppur di poco, potrebbe essere la squadra di Klopp. I Reds hanno nelle loro fila diversi campioni, pur non potendo contare su Firmino e con Minamino a mezzo servizio. Per gli amanti delle scommesse, potrebbe essere una gara da “1X”.