Cristian Bucchi e quel terribile lutto che gli ha cambiato la vita

Cristian Bucchi è stato un ottimo attaccante. La sua carriera però ha ricevuto un brusco stop a causa di un terribile lutto.

Lutto nel calcio, Cristian Bucchi (AdobeStock)
Lutto nel calcio, Cristian Bucchi (AdobeStock)

Cristian Bucchi oggi è un affermato allenatore. Al momento è alla guida della Triestina. Ha avuto però in passato anche una grande carriera da calciatore, che probabilmente sarebbe potuta essere molto più gloriosa senza il terribile lutto che ha cambiato per sempre la sua vita.

Siamo nel 2003 e Cristian Bucchi gioca nel Cagliari, sta pian piano esplodendo il suo talento e soprattutto sembra aver trovato una buona stabilità familiare con la moglie Valentina e una figlia arrivata da poco. Il bomber è felice e si allena per raggiungere il suo obiettivo di diventare un campione.

Cristian Bucchi: la tragedia improvvisa

Proprio in questo momento però la vita decide di distruggere l’esistenza di questo giovane attaccante di belle speranze. Al rientro da una trasferta infatti Cristian Bucchi trova la moglie Valentina Pilla, 24 anni, morta per infarto. Accanto a lei la figlia piccola rimasta accanto alla madre deceduta per ore.

Una tragedia immane che segnerà per sempre la carriera del calciatore. Nonostante questo dramma però Bucchi, facendosi forza anche per la figlia, decise di tornare in campo a gennaio 2004. Da quel momento in poi i gol sono fioccati, tanto che nel 2005-2006 si laureò capocannoniere di Serie B, titolo che gli valse la chiamata di una società importante come quella del Napoli.

LEGGI ANCHE >>> Insigne, avete sentito che ha detto? I compagni non riuscivano a crederci

Negli anni seguenti ha girovagato un po’ per l’Italia tra Serie A e Serie B. Si è ritirato alla fine del 2011 con un bottino di 162 reti in 437 partite. Da qualche anno per lui è partita una nuova carriera da allenatore. Speriamo che per lui possano arrivare sono giorni felici dopo quel terribile periodo buio.