Una magnifica DeLorean DMC-12 finisce all’asta: è un vero affare

La ricorderete senza dubbio nella saga di “Ritorno al Futuro”. Una DeLorean DMC-12 del 1981, con meno di 1.000 km, è all’asta presso Bring a Trailer.

Il suo fascino sarà sempre associato alla straordinaria interpretazione di Michael J. Fox, nei panni di Marty McFly, e di Christopher Lloyd, nel ruolo di Emmett “Doc” Brown. L’auto presente nella saga americana ha fatto sognare milioni di ragazzi, raggiungendo le 88 miglia orarie per viaggiare nel tempo. Quando uscì il primo film, la DeLorean DMC-12 era già riconosciuta da una nicchia di appassionati per il suo design squadrato e inconfondibile. La pellicola rese celebre la vettura, che presentava sportelli ad ali di gabbiano e l’inconfondibile colore metallo della carrozzeria.

DeLorean DMC-12 (Ansa Foto)
DeLorean DMC-12 (Ansa Foto)

La vettura nacque dall’intuizione di un ex dirigente della General Motors John Zachary De Lorean. L’auto non ottenne un clamoroso successo in termini di vendite e le accuse di droga a De Lorean non aiutarono il progetto a decollare. L’ex dirigente della GM fu assolto dalle accuse, ma furono messe in commercio circa 9.200 DeLorean, di cui circa 6.500 sopravvivono ancora oggi. La presenza in una delle saghe cinematografiche più note di sempre diede un impulso decisivo alla notorietà della vettura. In “Ritorno al futuro” l’auto rappresentava il massimo della tecnologia, essendo in grado persino di distorcere il tempo e atterrare in altre epoche storiche. Per questo motivo le DMC-12 sono diventate un oggetto di culto.

Per i collezionisti è arrivata, come un fulmine a ciel sereno, la notizia della vendita all’asta di una DeLorean prodotta nel 1981. L’aspetto che la rende unica nel suo genere è rappresentato dal basso chilometraggio. L’auto è stata tenuta in garage, come un cimelio per 41 anni, con meno di 1000 km sul contachilometri fatti registrare al momento della catalogazione; 916 km di questi percorsi dal proprietario, mentre altri 64 km sono stati fatti da chi l’ha presa in custodia nell’aprile 2021. L’auto, fabbricata nell’Irlanda del Nord nel 1981, fu venduta da Smyly DeLorean a Malden, USA. L’auto non ha mai subito riparazioni, semplicemente perché è stata conservata in modo maniacale sotto un telo. Tutto è fedele all’originale.

DeLorean DMC-12, l’occasione della vita

La DeLorean all’asta presenta i pannelli in alluminio spazzolato di serie e i cerchi dal disegno a turbina, in un iconico abbinamento a interni in pelle grigia. Nell’abitacolo si può ancora respirare quell’odore di nuovo che caratterizza le vetture nei primi mesi di vita. La versione all’asta è quella da 132 CV equipaggiata con catalizzatore federale del motore PRV V6 da 2,85 litri, meno potente delle varianti da 156 CV delle DeLorean rimaste in Europa. Il cambio è manuale a cinque marce. La DeLorean è offerta con un’abbondanza di articoli di accompagnamento di fabbrica. Difficilmente vi ricapiterà una DMC-12 in queste condizioni.

Se il vostro sogno è sempre stato quello di sentirvi Marty McFly o il Doc di “Ritorno al futuro” non temporeggiate e andate subito a fare la vostra offerta. Per ora il prezzo ha superato i 50.000 euro, ma molto presto questo pezzo di storia potrà arrivare a cifre ben più alte. Chiunque riuscirà a mettere le mani sulla DeLorean potrebbe fare un grosso affare in prospettiva. L’auto è, praticamente, nuova e nessun elemento è consumato. I collezionisti tra 20 o 30 anni, quando gli attori della saga di Robert Zemeckis non ci saranno più, potrebbero fare follie per mettere le mani sull’auto americana. La DMC-12 sembra appena uscita dalla fabbrica, con le fantastiche finiture in acciaio inossidabile. MotoGP in vendita? Quella di un grande ex campione finisce all’asta.

L’auto è stata anche tagliandata, ricevendo un bel trattamento con una nuova distribuzione, un regolatore di riscaldamento, delle candele, iniettori, batteria, pompa del carburante e pompa del freno. L’acquirente potrebbe beneficiare del basso chilometraggio dell’auto per fare l’affare della vita. Tra l’altro, per celebrare il 54° anniversario dalla sua fondazione, la casa torinese Italdesign ha avviato una collaborazione con DeLorean per “un nuovo elettrizzante viaggio”. L’obiettivo del progetto è rilanciare la produzione dell’auto in una chiave elettrica. La piattaforma modulare EVx, architettura che Italdesign ha sviluppato insieme agli ingegneri della scuderia F1 Williams Advanced Engineering, potrebbe far rivivere agli appassionati nuove emozioni. Una storica Williams di F1 in vendita: il prezzo in questo caso è veramente folle.

Con lo slogan “The past can be your future”, la DeLorean Motor Company ha dato l’annuncio sul proprio sito dell’ambizioso progetto. Per un’auto che ha viaggiato nel passato e nel futuro, quale viaggio migliore vi sarebbe per il passaggio alla tecnologia elettrica? L’idea è elettrizzante, e i riferimenti alla pellicola già si sprecano. “Mi stai dicendo che hai costruito una macchina del tempo con una DeLorean?”, “dovendo trasformare un’automobile in una macchina del tempo, perché non usare una bella automobile?”. Lo scambio di battute tra Michael J. Fox, nei panni di Marty McFly, e di Christopher Lloyd, nel ruolo di Emmett “Doc” Brown è entrato di diritto nella storia di Hollywood. A questo punto perché non ridare una nuova vita alla spina alla DMC-12 dell’omonima casa automobilistica fondata da John DeLorean nel 1975 e chiusa successivamente per bancarotta nel 1985.