Domenicali si sbottona su Verstappen: come andrà il mondiale 2022?

Al momento in forte vantaggio in entrambe le classifiche, la Red Bull sembra proiettata a fare bottino pieno. Il parere del boss della F1 Domenicali.

Dopo nove GP le due generali ci dicono che tra i piloti Verstappen comanda con 175 punti, contro i 129 del compagno di squadra Perez e i 126 del ferrarista Leclerc, mentre tra i costruttori la Red Bull svetta con 304 lunghezze contro le 228 della Ferrari.

Stefano Domenicali (Ansa Foto)
Stefano Domenicali (Ansa Foto)

I numeri non mentono e sebbene i problemi di affidabilità non siano mancati neppure agli austriaci, la performance globale del duo di Milton Keynes è stata finora nettamente più solida di quella della coppia di Maranello. Inoltre, il gruppo tecnico guidato da Adrian Newey si è mostrato più reattivo nella risoluzione delle debolezze della monoposto. Ciò significa che, solamente basandoci su questa realtà Max ha più opportunità di confermarsi rispetto a Charles di vincere per la prima volta.

Domenicali cauto sulla Red Bull trionfatrice

Meno convinto che i giochi siano ormai fatti Stefano Domenicali ha definito il campionato in corso ancora aperto e tutto da decidere. Forse per tenere vivo l’interesse verso la serie, o perché desideroso di assistere ad un colpo di coda del Cavallino, l’imolese ha ricordato come in avvio di stagione fosse proprio l’equipe di Maranello a dare l’impressione di poter trionfare a mani bassi.

“Dopo i primi tre appuntamenti, la Rossa aveva 40 punti di margine e l’olandese parlava di Mondiale finito. Ora è tutto l’opposto ed è la dimostrazione che bisogna essere prudenti nei giudizi“, l’analisi riportata da F1i.com. “L’annata è ancora molto lunga e ci saranno degli alti e bassi. E’ troppo presto per sbilanciarsi. E non lo dico perché lo spero, ma perché ci credo“, ha cercato di rafforzare la propria tesi, evidenziando come si sia ad appena un terzo del campionato.

Ci restano ancora molte corse da disputare. Personalmente sono certo che sarà teso fino al termine“, ha aggiunto forse augurandosi un finale da film stile 2021.”Il monegasco è in gran forma e il team italiano è vicino a quello rivale. Ultimamente pure la Mercedes è tornata ad essere competitiva, quindi credo che assisteremo a degli eventi piuttosto combattuti“, ha descritto quella che sarebbe la trama dei suoi sogni.