F1, grande ritorno in vista: il vecchio pilastro del circus pronto al ritorno

Un bel ritorno potrebbe avvenire a breve in F1. La figura di Martin Whitmarsh potrebbe dirigere l’Aston Martin dal prossimo anno.

F1 (Getty Images)
F1 (Getty Images)

Il mondo della F1 ha iniziato col botto il nuovo anno. In attesa della presentazione delle nuove monoposto, che avverrà tra poco più di un mese, l’Aston Martin si è ritrovata scossa dall’abbandono improvviso del team principal Otmar Szafnauer, che dopo tantissimi anni nel team ha dato le sue dimissioni.

L’ingegnere statunitense con cittadinanza romena era arrivato nella squadra con sede a Silverstone nel 2009, quando ancora si chiamava Force India ed a correrci c’era il nostro Giancarlo Fisichella, poi partito in direzione Ferrari. La notizia dell’addio di Szafnauer aveva iniziato a circolare sul web dalle prime ore del 5 gennaio, ma appariva talmente clamorosa da sembrare la più classica delle fake news.

Poco dopo, per fugare ogni dubbio, l’Aston Martin Cognizant F1 ha diramato un comunicato stampa, in cui ha confermato la dipartita del team principal. Da quanto è emerso nelle ultime ore, pare che Otmar andrà verso l’Alpine, dove potrebbe tornare alla propria professione di ingegnere senza ricoprire incarichi manageriali.

In Aston Martin si è dunque creato un vuoto di potere, ed ora sarà caccia al sostituto. Perdere un team principal a due mesi dall’inizio del mondiale non è mai ottimale, considerando soprattutto la crisi tecnica in cui ha versato la squadra britannica nel corso del 2021, dopo un 2020 eccezionale.

F1, grande vittoria della Williams: arriva un risarcimento milionario

F1, Whitmarsh verso l’Aston Martin

Nel comunicato stampa, l’Aston Martin ha specificato che è aperta la caccia al sostituto di Otmar Szafnauer, partito probabilmente in direzione Alpine. Lawrence Stroll, padre di Lance e proprietario del team, sta ora pensando a chi posizionare nel ruolo di boss, e le indiscrezioni parlando di un ritorno in F1 di Martin Whitmarsh.

La carriera del manager inglese è sempre stata legata alla McLaren, essendo entrato nel team di Woking attorno al 1990 come direttore sportivo. In seguito, venne promosso come amministratore delegato della compagine d’oltremanica, una delle più titolate del Circus intero.

Accanto a Ron Dennis, Whitmarsh ha vinto diversi titoli piloti ed un costruttori, ai tempi d’oro in cui le frecce d’argento vedevano al volante i vari Mika Hakkinen, Kimi Raikkonen, Lewis Hamilton e Fernando Alonso. Il buon vecchio Ron ha lasciato il proprio incaricato al termine del 2008, subito dopo la vittoria mondiale di Lewis ai danni della Ferrari di Felipe Massa.

Da quel momento, Whitmarsh venne promosso al ruolo di team principal, ma in seguito si aprì la crisi tecnica del team di Woking. Nel marzo 2014, dopo una stagione molto deludente, Martin abbandonò la squadra dopo oltre 24 anni di permanenza. Nel frattempo, era stato nominato anche presidente della FOTA nel 2010, succedendo a Luca Cordero di Montezemolo.

F1, Felipe Massa, vi ricordate di lui? Ecco che fine ha fatto l’ex Ferrari

Secondo “Auto Motor und Sport“, Whitmarsh sarebbe il favoritissimo a succedere a Szafnauer, e non è da escludere che il suo ingaggio venga annunciato nei prossimi giorni. Il britannico potrebbe tornare ufficialmente nel Circus dopo diversi anni di assenza, proprio all’alba della rivoluzione più importante di sempre.