Green Pass: le regole da seguire per sale scommesse e sale giochi

Il Green Pass è pronto ad entrare a regime in Italia. Guai anche per le sale giochi, le sale bingo e le sale scommesse in caso d’infrazione.

Green Pass (AdobeStock)
Pass (AdobeStock)

Con il 6 agosto diventerà obbligatorio munirsi del Green Pass per entrare in determinati luoghi pubblici. Tra questi vi sono naturalmente le sale giochi, sale scommesse e le sale bingo. La legge prevede multe salate per coloro i quali non dovessero munirsi della certificazione.

Chi entra in una sala senza possedere il Green Pass rischia multe che vanno dai 400 ai 1000 euro. Le ammende però non riguardano solo i clienti, ma anche gli esercenti che permettono tale ingresso. Addirittura per questi ultimi è prevista la chiusura dell’attività da 1 a 10 giorni qualora tale infrazione dovesse essere riscontrata per 3 volte in 3 giorni diversi.

Recentemente si sta diffondendo sempre di più anche il mercato dei Green Pass falsificati. Proprio per questo è stata messa a disposizione degli esercenti una comoda app, VerificaC19 che permette di controllare l’originalità della certificazione.

Green Pass, come lo si ottiene?

Per utilizzare questa comoda app basterà inquadrare il QR code del cliente. Naturalmente bisognerà anche verificare l’identità della persona che ci mostra il Pass onde evitare scambi di persona.

Ricordiamo che è possibile ottenere la certificazione verde solo in due casi: dopo almeno una dose di vaccino o in caso di guarigione da Covid entro 6 mesi dal primo tampone positivo. Per quanto concerne la prima dose la certificazione viene rilasciata solo 15 giorni dopo l’inoculazione.

LEGGI ANCHE >>> Portare il Green Pass sempre con sé? Si può avere su una spilla

Per evitare problematiche lo stato ha anche abilitato sul proprio sito internet una procedura per richiedere manualmente il Pass qualora non dovesse arrivare in tempo per problemi di vario genere. Staremo a vedere se questa misura permetterà la riduzione dei contagi.