Ilkay Gundogan del Manchester City: guardate a chi somiglia? Sono due gocce d’acqua

Ilkay Gundogan, genitori turchi, nato in Germania, classe 1990, è una colonna del Manchester City di Pep Guardiola e della nazionale tedesca. Scopriamo a chi somiglia in modo incredibile.

Ilkay Gundogan (instagram)
Ilkay Gundogan (instagram)

Ilkay Gundogan il prototipo del centrocampista moderno

Dal 2011, il ragazzo di origine turca, nato a Gelsenkirchen, rappresenta un punto fermo della Germania. Dopo gli esordi al Norimberga e le oltre 100 presenze al Borussia Dortmund, Gundogan dal 2016 è una colonna inamovibile del City. Ilkai rappresenta il centrocampista moderno che ogni allenatore vorrebbe avere. Hai presente la canzone una vita da mediano di Ligabue? Gundogan nasce con le caratteristiche alla Oriali, tutto fisico, corsa, polmoni, simbolo di un calcio che torna a essere muscolare e frenetico.

Ilkay Gundogan=Oriali+Jorginho

Ma negli anni a questo ha aggiunto ben altro. Oriali + Jorginho messi insieme? Perchè no, il paragone non è esagerato. Guardiola è un tatticista sfrenato, è un allenatore che esalta le qualità dei calciatori che ha a disposizione, non li depaupera mai, ma se serve li plasma e li modifica a seconda della necessità del gioco che deve applicare. Per il loro meglio che poi è il suo, quello della squadra.

C’è la mano di Pep

In funzione del modulo e dei risultati che ha in mente. Non sempre ci riesce, ma nel caso di Gundogan è filato tutto liscio. Pep ha trasformato Ilkay, che dovrà essergli grato a vita. Lo ha migliorato, esaltato, valorizzato, gli ha fatto conoscere possibilità tattiche infinite, con posizioni e funzioni che il ragazzo non sapeva di poter occupare in campo. Rendendolo duttile e più forte che mai. L’ex Borussia era il classico perno del centrocampo, vertice basso, piedi buoni (ma non eccezionali), buona visione di gioco, fisicità esagerata. Oggi Gundogan gioca più avanzato, è la classica mezz’ala, imposta, serve, si incunea tra le linee. Un portento. E che bello, Ilkay è migliorato anche nel palleggio (non sarà mai Pirlo), trasformato da Pep quasi in un assist-man. Quello che poi Gundogan aveva di buono, Guardiola lo ha esaltato: velocità, fisico, visione di gioco, eleganza.

LEGGI ANCHE >>> Andrea Pirlo, sapete a quale noto attore somiglia? Sono identici (FOTO)

Che somiglianza con il conduttore Nicola Savino

Lo sai a chi somiglia Ilkay Gundogan? Guarda che gocce d’acqua. Eccolo: Nicola Savino, conduttore radiofonico, presentatore, conduttore di punta di Italia Uno, Iena. Se è vero che ognuno di noi ha un sosia.

Gundogan e Savino
Gundogan e Savino