Leclerc, la stampa inglese lo boccia: ecco perché non vincerà il mondiale

Charles Leclerc non è ancora pronto per il titolo, almeno secondo diverse testate d’oltremanica. Il monegasco dovrà dimostrare l’opposto.

Se qualcuno avesse pronosticato che dopo quattro gare Charles Leclerc avesse avuto 27 punti di vantaggio su Max Verstappen, probabilmente nessuno ci avrebbe creduto. Un risultato del genere è eccellente per la Ferrari, visto quanto era accaduto nelle ultime stagioni, dove il Cavallino era ridotto al ruolo di comparsa.

Leclerc (ANSA)
Leclerc (ANSA)

In realtà, a guardare quanto accaduto ad Imola resta molto amaro in bocca, perché il gap sarebbe potuto essere ancor più ampio. Vero che il campione del mondo è stato costretto per ben due volte al ritiro, ma in quel caso la sua Red Bull è stata fermata da problemi di affidabilità, di cui la Rossa non ha mai sofferto.

Leclerc ha commesso un errore molto grave ad Imola, finendo contro il muro della Variante Alta e gettando al vento circa 7 punti. Così come la Ferrari era stata nettamente superiore agli avversari in Australia, la RB18 era inavvicinabile domenica scorsa, ed il monegasco avrebbe dovuto capirlo, senza forzare troppo l’attacco a Sergio Perez.

Leclerc, critiche dalla stampa britannica

Charles Leclerc è incappato nel primo errore stagionale, e la cosa più importante sarà evitare di ripetere cose del genere. Contro un avversario come Max Verstappen e l’armata Red Bull occorre essere perfetti, nella consapevolezza che la Ferrari dovrà cercare di tenere il passo della concorrenza sul fronte degli sviluppi.

Sui quotidiani italiani non sono mancate le critiche al leader del mondiale, ma anche all’estero non si sono fatti mancare nulla. Nelle ultime ore è apparsa un’analisi sul sito web “GP Blog“, in cui si parla chiaramente del fatto che Charles sarebbe ancora troppo acerbo per puntare al mondiale, nonché inferiore a Verstappen e Lewis Hamilton.

Restando concentrati sulle performance pura, Leclerc non ha nulla da invidiare ai due sfidanti per il titolo dello scorso anno. In tema di errori, c’è ancora molta strada da fare. Charles deve ancora capire che a volte è meglio portare a casa il massimo possibile, senza esagerare e rischiare di mandare all’aria un week-end intero.

Nell’errore, il leader iridato è stato fortunato ad Imola, riuscendo a portare a casa almeno 8 punti. Solitamente, con un’uscita di pista simile è difficile riprendere la via della pista, cosa che al monegasco è invece riuscita. A Miami sarà necessario un pronto riscatto, rispondendo a quanto fatto dalla Red Bull con qualche novità tecnica. C’è tutto il tempo per recuperare.