Marc Marquez, le quote dei bookmakers sono sorprendenti

Secondo le quote aggiornate Sisal Marc Marquez resta il grande favorito per la conquista del titolo Mondiale di MotoGP 2022.

Marc Marquez ritornerà in pista ad Austin dopo aver saltato le gare in Indonesia e Mandalika. Un doppio zero che potrebbe costare caro al campione di Cervera in termini di corsa al titolo mondiale 2022. Dopo il 5° posto nel Gran Premio di Losail ha collezionato 11 punti che lo proiettano al 15° posto in classifica, ad un solo punto dal diretto avversario Pecco Bagnaia a quota 12. Del resto la difficile partenza dei piloti Ducati factory, delle Suzuki e di Fabio Quartararo rende tutto più semplice.

Marc Marquez (foto Ansa)
Marc Marquez (foto Ansa)

Dopo tre Gran Premi la vetta della classifica dista 34 lunghezze, un gap rimediabile quando mancano ancora 18 gare per la fine della stagione 2022. Dopo il nuovo stop per il secondo caso di diplopia in cinque mesi Marc Marquez ha annunciato il rientro per il week-end del Texas, dopo aver testato ad Alcarras su una Honda CBR600RR con ottimi riscontri sia in termini di tempi sul giro che di vista.

Marc Marquez resta il favorito

I bookmakers continuano a darlo tra i grandi favoriti nella corsa al Mondiale nonostante il doppio out di inizio campionato. Secondo le quote odierne Sisal la vittoria iridata di Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia viene valutata a 4,00, quella di Marc Marquez a 4,50. Dietro di loro il vuoto, almeno stando ai pronostici. Joan Mir, campione del mondo nella stagione 2020, è a quota 10,00, il feeling con la nuova GSX-RR è buono ma non ottimale e per il momento il podio resta a distanza, anche se Alex Rins è riuscito ad ottenere la top 3 nel GP di Argentina.

Marc Marquez ritorna su un circuito talismano, dove ha vinto sette volte su otto. L’unica volta che non ha trionfato era in testa alla gara ed ha riportato una caduta. Per il campione di Cervera potrebbe trattarsi di un grande ritorno dove ha persino vinto nella stagione 2021 quando le condizioni del braccio destro non erano ancora ottimali.

In queste ore è in volo per raggiungere gli Stati Uniti d’America dove si ricongiungerà alla carovana del paddock che sta arrivando dall’Argentina. Per il marchio Honda si è rivelato un disastro il week-end di Termas de Rio Hondo, con nessuno dei suoi piloti in top 10 e Pol Espargarò che ha rimediato una caduta mentre lottava per l’ultimo gradino del pdio.