Marco Simoncelli, ricordo straziante: l’emozione del suo grande amico (FOTO)

Oggi si celebra il decimo anniversario della morte di Marco Simoncelli, ed è arrivata una commemorazione che commuove i fans.

Marco Simoncelli (GettyImages)
Marco Simoncelli (GettyImages)

Il 23 ottobre è una data funesta per il mondo della MotoGP, e lo è da dieci anni a questa parte. In questa data, scomparve il nostro Marco Simoncelli, a causa di un terrificante incidente occorso nel Gran Premio della Malesia corso a Sepang. Quel giorno il motorsport restò sconvolto da una notizia surreale, perchè nessuno avrebbe mai immaginato la dipartita di un ragazzo del genere.

Il “Sic”, come affettuosamente veniva chiamato, su quella pista aveva vinto, tre anni prima, il campionato del mondo 250, realizzando il sogno di tutta una vita. Le immagini del pilota di Coriano sulla sua Gilera a fine gara sono ancora negli occhi di tutti, con quelle braccia aperte che lo rendevano quasi un angelo. Quell’angelo in cui poi si sarebbe trasformato esattamente tre anni dopo.

La carriera di Simoncelli in MotoGP inizia nel 2010, dopo un’ulteriore stagione corsa in 250. La Honda ed il team di Fausto Gresini gli offrono l’opportunità di gareggiare in top class, e lui, ovviamente, accetta la proposta. Nella prima annata non arrivano podi, ma solo un ottavo posto finale con una quarta piazza ottenuta ad Estoril, nel GP del Portogallo.

Marco cresce notevolmente nel 2011, con un anno di esperienza sulle spalle che inizia a dare i suoi frutti. A Brno arriva il primo podio con un ottimo terzo posto, anche se, rispetto al 2010, i ritiri sono moltissimi. A Barcellona ed Assen arrivano le prime due pole position, sfiorando anche il successo nel GP di Catalogna, dove una caduta mentre era in testa pone fine ai suoi sogni di gloria.

A Philip Island, nel Gran Premio d’Australia, arriva uno splendido secondo posto dietro la Honda ufficiale del campione del mondo Casey Stoner, e tutti iniziano a parlare un gran bene di quel giovane talento. Purtroppo, nel week-end successivo il fato deciderà per lui, su una pista che si chiama “Sepang International Circuit”, ovvero “Sic” se utilizzato come acronimo. Che ci si creda o meno, il destino ci mise ancora una volta lo zampino.

Marco Simoncelli, il ricordo dopo dieci anni

La giornata odierna vedrà la MotoGP protagonista a Misano per le qualifiche, nel tracciato intitolato proprio a Marco Simoncelli. Dopo le prove ufficiali verrà piantato un albero in suo onore alla Curva della Quercia, ma un ricordo speciale per lui è già arrivato in questa mattinata.

Ad onorarlo è Mauro Sanchini, ex pilota ed ora spalla di Guido Meda in cabina di commento per Sky Sport MotoGP. Il pesarese ha pubblicato un lungo post su Instagram, facendo commuovere sin dalla prima riga tutti i suoi follower. Si perchè, quando ripensi al Sic è impossibile non piangere.

Mauro ha immaginato il futuro di Simoncelli, dicendo che oggi, probabilmente, avrebbe avuto una famiglia. Le parole di Sanchini sono da nodo in gola, visto che ha parlato anche di un suo ipotetico figlio che ora starebbe girando per i box, a seguirlo sulle piste di tutto il mondo. Nel post c’è spazio anche per Valentino Rossi, che con Marco e l’ex pilota si allenava prima delle gare in moto da cross.

LEGGI ANCHE >>> Bagnaia crede ancora nel Mondiale: ecco cosa vuole fare domenica

In allegato c’è una bellissima foto del “Dottore” e di Marco che giocano a carte assieme ad altri amici, con una bella bottiglia di liquore davanti a loro. Tutto questo ormai è solo un ricordo, e come ha concluso Sanchini, il grido di tutti è unico: “Ci manchi Sic, Dio se ci manchi… Ci manchi Marco..

Simoncelli (Instagram)
Simoncelli (Instagram)