MotoGP, Marquez snobbato? Il collega non ha paura di lui

Marc Marquez è sicuramente uno dei migliori piloti della sua generazione, peccato che in questo momento siano in pochi a considerarlo tale.

La MotoGp è stata scossa e non poco in questi ultimi giorni dal fatto che la Suzuki ha annunciato il suo addio dalle corse e quando avviene per una casa così importante la sensazione di stranezza è davvero alle stelle, con i piloti che hanno bisogno di trovare una nuova collocazione per il futuro e ormai nessuno ha più realmente paura di Marc Marquez, con lo spagnolo che sembra essere snobbato sempre di più dai suoi colleghi.

Marc Marquez Honda (Ansa Foto)
Marc Marquez Honda (Ansa Foto)

L’addio della Suzuki a fine anno dal mondo delle corse in motocicletta ha lasciato davvero tutti a bocca aperta, in particolar modo per quanto riguarda il fatto che due piloti di primo livello con Rins e Mir dovranno a tutti i costi cercare una nuova sistemazione perché è impossibile credere al fatto che rimarranno a piedi.

Dunque l’interesse è alle stelle, con Paco Sanchez, il consulente di Mir che ha spiegato che il suo assistito è assolutamente calmo e tranquillo per la situazione che si sta andando a creare attorno al proprio nome per la prossima stagione e sa bene che è molto difficile che nun così fresco campione del mondo rimanga a piedi.

Le opzioni sono sicuramente prevalentemente ancora in Giappone, con molti che stanno spingendo sempre di più su un suo possibile approdo alla Yamaha o soprattutto alla Honda, Scuderia nella quale troverebbe Marc Marquez, uno dei più grandi campioni che si siano mai visti sulle due ruote.

Sanchez ha però spiegato come in questo momento non ci sia assolutamente nulla di ufficiale per quanto riguarda questa situazione, tanto è vero che ha anche annunciato che per lui non di dovrebbe essere alcun problema in una possibile rivalità con il connazionale.

In un’intervista rilasciata ad As ha spiegato chiaramente come secondo lui non ci può essere alcun problema per un’eventuale dualismo tra i due, con Mir che è pronto a qualsiasi duello.

Non credo ci sarebbe alcun problema per un possibile dualismo, anche perché Joan ha rispetto di tutti ma paura di nessuno quindi non sarebbe un problema dividere il box con Marquez.”

Mir snobba Marquez: strategia o verità?

Il fatto che Mir possa davvero essere disinteressato al fatto che Marc Marquez possa diventare un suo possibile avversario puzza davvero moltissimo, tanto è vero che in pochi hanno creduto a questa affermazione, ma sarebbe anche molto strano il contrario.

Quando si parla di Marquez si ha a che fare con uno che ha fatto la storia di questa disciplina, riuscendo a prendere l’eredità di alcuni campionissimi come Valentino Rossi, Jorge Lorenzo e Casey Stoner, per questo motivo c’è davvero un grandissimo interesse per capire come e quando il 6 volte campione del mondo tornerà al suo antico splendore.

Due anni di infortunio grave alle spalle si sono fatti sentire e non poco, sarebbe infatti molto strano il contrario, peccato che è impossibile pensare che i suoi colleghi siano già arrivati a snobbarlo fino a questo punto considerandolo ormai un pensionato non più adatto alle corse.

Mir deve stare attento alle sue affermazioni, perché non è il caso di istigare un leone ferito, in particolar modo nel momento in cui potrebbero diventare compagni.