Valentino Rossi, Uccio racconta il suo più grande pregio: non ci crederete

L’amico del cuore di Valentino Rossi Alessio “Uccio” Salucci ha descritto il suo rapporto speciale con il nove volte campione del mondo.

Uccio (Getty Images)
Uccio (Getty Images)

Il rapporto tra Alessio Salucci, per tutti “Uccio”, e Valentino Rossi parte da molto lontano. I due sono amici di infanzia quando a Tavullia si divertivano ad impennare sugli scooter e correre sulle Ape car. La loro amicizia è durata, successivamente, per tutta la carriera agonistica del Dottore nel motomondiale. Dal 1996, dove c’era uno, c’era anche l’altro.

Uccio ha assunto un ruolo di primo piano all’interno dell’impresa VR46. Dal prossimo anno, con Vale meno impegnato in pista, se non per qualche apparizione sulle quattro ruote, Alessio sarà ancora più importante in vista della crescita dei team del centauro. Nel 2022, infatti, la VR46 sbarcherà in MotoGP con Luca Marini e Marco Bezzecchi in sella alla Ducati.

Amici da una vita, da quando i due si sono conosciuti all’asilo, Valentino e Alessio vorranno spingere in alto una nuova generazione di piloti. In primis il fratello di Vale, Luca Marini, che ha debuttato in questa stagione in MotoGP.

Le parole commoventi di Uccio per Valentino Rossi

Lo storico braccio destro e adesso direttore sportivo della VR46 Academy è stato l’anima della festa a Valencia. Alessio deve tutto a Vale e lo ha omaggiato con un affetto unico nel post GP. Un rapporto splendido e sincero, come traspare anche dalle sue parole in una intervista di Ronny Mengo.

Valentino è un mio caro amico da tempo, è un ragazzo normalissimo, oramai neanche più tanto ragazzo perché ha 42 anni e siamo cresciuti – ha dichiarato Alessio in esclusiva a Mediaset – Vale è un pilota velocissimo, un figo, un grande uomo e presto sarà anche un grande papà”.

L’anno prossimo la compagna dell’ex pilota della Yamaha darà alla luce una bambina. Per Valentino sarà la chiusura di un cerchio dopo il suo ritiro dalla MotoGP. Questa stagione non è stata all’altezza del talento del pesarese che avrebbe potuto anche continuare a correre in MotoGP, al fianco di suo fratello, nel suo nuovo team nel 2022. Saggiamente Vale ha deciso di desistere e dedicarsi ad altre competizioni, sognando la 24 Ore di Le Mans.

“Il più grande pregio di Valentino è la velocità con qualsiasi cosa prenda per le mani a motore – ha aggiunto l’amico d’infanzia nella vita normale è sempre pronto a sorprenderti. Ha lo stesso guizzo sia in pista che nella vita di tutti i giorni”.

LEGGI ANCHE >>> Valentino Rossi, arriva l’ammissione della fidanzata: ecco cosa rimpiange

A 42 anni me lo immaginavo un po’ più stanco, come sono io – ha spiegato Alessio – invece lui è sempre in formissima, fa spavento”. Il pilota ha già in mente il prossimo step della sua carriera. Valentino non vuole, semplicemente, correre per divertimento in auto, ma è intenzionato a fare la differenza anche sulle quattro ruote. Nel 2019 ha preso parte, insieme al fratello minore Luca Marini e all’amico Uccio, alla gara endurance della 12 Ore del Golfo, trionfando nella propria categoria (Pro/Am) e classificandosi terzo assoluto al volante di una Ferrari 488 GT3 del team Kessel Racing.