Quali sono le origini di Lewis Hamilton? Non ci crederete

Lewis Hamilton è uno dei più grandi campioni della storia della F1, ma in pochi sanno con precisioni quali siano le sue origini da fenomeno.

Se c’è stato un pilota che ha saputo sempre di più entrare nel cuore dei grandi tifosi di tutto il mondo per quanto riguarda la F1, quel qualcuno è senza ombra di dubbio Lewis Hamilton, un uomo che ha saputo diventare una leggenda vivente per le quattro ruote.

Lewis Hamilton (ANSA)
Lewis Hamilton (ANSA)

Se un pilota è in grado di vincere 7 titoli mondiali vuol dire senza alcun tipo di dubbio che si tratta di un fenomeno assoluto che è stato in grado di stravolgere completamente le regole del gioco della F1.

Lewis Hamilton è uno di quelli che anche fra 100 anni verrà ricordato e osannato come uno dei più grandi della storia, perché in pista ha sempre dimostrato di essere in grado di saper sbaragliare la concorrenza.

La sua classe è davvero unica nel suo genere, il che gli ha dato modo di poter ottenere grandissimi risultati in qualsiasi frangente.

Sicuramente ha rappresentato una riscossa e una rinascita per tutta la comunità di colore presente in questo momento in giro per il mondo, perché con lui c’era la speranza di poter vedere e immaginare un mondo migliore e inclusivo.

Infatti Hamilton è stato il primo pilota di colore della storia della F1, con il suo impatto che è stato a dir poco devastante e che gli ha così permesso di poter ottenere dei risultati che probabilmente nessuno avrebbe mai potuto immaginare.

Lui infatti è un genio assoluto di queste gare e ha saputo elevare sempre di più il suo livello nel corso del tempo, ma sono in pochi coloro che sanno perfettamente quali siano le sue origini.

Partiamo dal dire innanzitutto che Hamilton è orgoglioso del suo essere inglese, essendo nato a Stevenage, nella Contea di Hertfordshire, una cittadina di circa 80 mila abitanti nel Nord di Londra, ma le sue origini sono solo parzialmente britanniche.

Hamilton e le sue origini lontane

Se dovessimo guardare solamente alla carta d’identità di Antony Hamilton e Carmen Larbalestier, ci renderemmo conto di come entrambi siano nati e cresciuti in Inghilterra, ma solo la madre è anche di origini britanniche.

Lei infatti presenta anche una carnagione chiara e pallida tipica del Nord Europa, mentre Antony Hamilton è il primo a essere nato in Inghilterra di una famiglia che ha cercato fortuna con il nonno di Lewis, un signore che approdò nel Regno Unito nel 1954.

Le sue origini erano caraibiche, a dirla tutta di Grenada, una nazione che ufficiosamente è diventata indipendente proprio dalla Gran Bretagna nel 1974, ma che in realtà è ancora sotto il controllo inglese.

Negli anni del viaggio del nonno di Hamilton in Inghilterra si poteva dire a tutti gli effetti che si trattava di un cambiamento interno alla nazione, mentre adesso ha una maggiore indipendenza, anche se fa parte del Reame del Commonwealth.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La cultura britannica mischiata alla gioia e all’allegria caraibica, dunque il massimo che si può ottenere, con Hamilton che non ha disdegnato in questi anni nemmeno la nomina a cittadino onorario del Brasile, visto il suo splendido rapporto con la nazione sudamericana. Insomma, Lewis è quello che a tutti gli effetti si dice un cittadino del mondo.