Razgatlioglu, niente salto in MotoGP? Dalla Yamaha parole a sorpresa

Potrebbe non esserci un futuro per Razgatlioglu in MotoGP: dalla Yamaha arriva un messaggio molto chiaro.

Jonathan Rea gli ha consigliato di provare la MotoGP se ne avrà occasione, ma Toprak Razgatlioglu in questo momento è concentrato sul Mondiale Superbike. Il suo obiettivo è riconfermarsi campione, il resto si vedrà.

Toprak Razgatlioglu
Toprak Razgatlioglu (Foto Yamaha Racing)

Durante il 2022 dovrebbe avere l’occasione di testare la Yamaha M1 che in top class viene guidata da Fabio Quartararo, Franco Morbidelli e Andrea Dovizioso, ma ancora non c’è una data certa su quando ciò avverrà. Sicuramente sarebbe interessante vederlo all’opera in sella a un prototipo, completamente diverso dalla R1 derivata di serie che guida in SBK.

Il test sulla Yamaha M1 sarebbe anche propedeutico a capire se possa esserci un futuro per lui in MotoGP. Importante per il turco capire il feeling con la moto e se valga la pena di provare il salto di categoria nel 2023. Ci sono tanti dubbi ad oggi.

Razgatlioglu dalla Superbike alla MotoGP? La Yamaha frena

In attesa di capire cosa succederà, arrivano delle dichiarazioni un po’ a sorpresa su Razgatlioglu. Sono di Eric De Seynes, presidente di Yamaha Motor Europe, che in un’intervista a Sans Concession sembra escludere l’approdo del pilota turco in MotoGP: “Per adesso considera la Superbike la categoria più bella. È quella in cui corre e dove vuole vincere. La MotoGP non è nei suoi piani, non è adatta a lui”.

De Seynes sembra abbastanza convinto che Toprak rimarrà a correre nel Mondiale SBK. Le sue parole non vanno affatto sottovalutate, dato che si tratta di una figura molto importante della Yamaha. È vero che il pilota non ha mai detto di volere la MotoGP a tutti i costi, però alle giuste condizioni un pensiero ce lo farebbe.

Kenan Sofuoglu, mentore e manager di Razgatlioglu, è stato chiaro nel dire che verrebbe accettate solo una sistemazione in un team ufficiale. La casa di Iwata in questo momento non può dargli garanzie, sta lavorando innanzitutto sul rinnovo di contratto di Fabio Quartararo ed è improbabile che vi sia un posto per il turco dato che Franco Morbidelli ha un accordo fino al 2023.

Impossibile che un’altra casa gli offra un posto nel proprio team ufficiale MotoGP. Ci sono buone possibilità che Toprak prosegua la sua carriera nel Mondiale Superbike. Correre per una squadra satellite nella top class potrebbe essere un grosso rischio.