Uno straniero può vincere un Gratta e Vinci? Ecco cosa dice la legge

I Gratta e Vinci in Italia sono diventati davvero sempre più apprezzati, per questo motivo c’è grande interesse attorno alle giocate.

Non ci sono assolutamente dubbi sul fatto che in questi ultimi anni in Italia sono sempre di più le lotterie e i Gratta e Vinci che hanno ottenuto grandissimo successo, con una serie pazzesca e favolosa di grandi traguardi attirando sempre l’attenzione maggiore anche di giocatori stranieri.

Gratta e Vinci
Adobe

La nascita del Gratta e Vinci risale addirittura al 1994, anno in cui si è deciso di istituire questo nuovo tipo di gioco che ha dato l’opportunità a tantissime persone di poter migliorare la propria vita.

È stato davvero molto interessante notare come sono state moltissime le persone che immediatamente abbiano gradito e non poco l’introduzione di questo sistema davvero molto particolare.

Nel corso degli anni infatti si sono perfezionati sempre di più in modo di poter ottenere grandissime straordinarie vittorie, con una quantità davvero pazzesca di titoli che si suonano perfezionati sempre di più nel tempo.

A questo punto diventa assolutamente normale domandarsi come ci possa essere la possibilità di poter ottenere grandi traguardi da questi giochi, soprattutto perché anche all’estero stanno diventando sempre più innamorati della versione italiana.

Non si può infatti assolutamente negare il fatto che il jackpot da quasi 300 milioni di euro del Superenalotto faccia davvero gola a tutti quanti, anche bene fuori dai confini del Belpaese, ecco dunque come mai ci si chiede se sia possibile vincere provenendo da altri Paesi.

La risposta è assolutamente sì, anzi nessuno vieta assolutamente a una cittadina residente in un’altra nazione di poter arrivare in Italia e giocare al SuperEnalotto o qualsiasi altro Gratta e Vinci.

Il tutto infatti è stato regolamentato da un decreto ministeriale del 12 febbraio del 1991, in particolar modo l’articolo 8.

Al suo interno infatti non soltanto viene specificato a tutti gli effetti come non ci sia assolutamente alcun limite di giocatori che possano tentare la fortuna, ma addirittura ci può essere la possibilità in giro per l’Europa di poter vendere queste schede.

Anche gli stranieri possono giocare al Gratta e Vinci

Ovviamente nel momento in cui si parla di cittadini stranieri non si sta assolutamente parlando di coloro che hanno la residenza in Italia, pur essendo nati in altri Paesi, ma si parla unicamente di chi non vive in Italia.

Una delle cose che però deve essere sicuramente messo in considerazione da tutti coloro che cercano la fortuna attraverso le giocate italiane e che le tasse dovranno essere pagate in Italia.

Ovviamente questo complica e non poco la situazione, anche perché, prendendo l’esempio di un cittadino svizzero che arriva in Italia per poter tentare la sorte, dovrà comunque avere a che fare con lo Stato Italiano per le sue imposte.

La situazione legata alla tassazione italiana sicuramente dovrà poi essere messa in considerazione con il Paese d’appartenenza, cercando così di poter sistemare i vari iter burocratici.

Insomma si può dire senza alcun tipo di problema che i Gratta e Vinci sono sempre stati davvero molto apprezzati in tutto il mondo, ma in Italia particolarmente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Infatti nel Belpaese sono state sempre di più le schede che sono state in grado di poter regalare grande gioia e grandi traguardi, con i titoli che si sono moltiplicati sempre di più nel corso del tempo e hanno dato grande gioia.