Verstappen si avvicina ad un mito: c’è un record a portata di mano

Max Verstappen si avvicina sempre di più alla conferma del titolo mondiale con una gara eccezionale e ora è a un passo da un mito assoluto.

Si sta dimostrando sempre di più il favoloso Mondiale di super Max Verstappen, un campione assoluto che sta dimostrando ancora una volta gara dopo gara perché può già essere considerato come uno dei più grandi di sempre e ora ha messo nel mirino un suo illustre predecessore.

Max Verstappen
Ansa Foto

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per Max Verstappen davanti al suo caldissimo pubblico olandese che gli ha dato così l’opportunità di mettersi in evidenza per il suo sensazionale talento unico nel suo genere.

L’olandese ha dominato dall’inizio alla fine la gara con una prestazione sontuosa e non ha avuto paura nel saper rispondere agli attacchi di un Lewis Hamilton tornato ai fasti di un tempo e che è stato davvero molto sfortunato.

La gara è stata decisa da quella strana Safety Car che prima era solo una Virtual in seguito allo strano caso legato a Yuki Tsunoda e poi invece è scattata quella classica per poter togliere dalla pista la macchina di Valtteri Bottas.

Dunque a questo punto non ci sono più dubbi sul fatto che Verstappen vincerà con larghissimo margine il suo Mondiale, dato che adesso i punti di vantaggio sulla coppia di secondi formata da Leclerc e Perez è di ben 109 lunghezze.

La potenza della Red Bull è ancora quella dei tempi d’oro e ora si può dire definitivamente terminata la favoletta che voleva la Ferrari essere la vettura migliore del Mondiale, con Max che ora ha nuovi obbiettivi.

Prima di tutto vorrà sicuramente diventare anche il Poleman della stagione, dato che in questo momento Leclerc ha un vantaggio complessivo di 7-4, ma soprattutto la sua intenzione è quella di entrare sempre di più nella storia.

Sebastian Vettel è un mito e una leggenda della Red Bull e della F1 e nel 2013 fu in grado di imporre la propria legge con nove vittorie consecutive nel finale di stagione, realizzando così un vero e proprio record assoluto nella storia.

Verstappen può staccare Vettel ed entrare nella storia

In questo momento Verstappen ha saputo toccare quota quattro vittorie consecutive, con l’Olanda che si va a sommare a Le Castellet in Francia, Budapest in Ungheria e Spa in Belgio, con i Gran Premi che mancano che sono ancora ben sette.

L’occasione è dunque talmente ghiotta che gli permetterebbe anche di poter perdere l’ultimo circuito ad Abu Dhabi, forse proprio quello dove la Red Bull non potrà sprigionare tutta la sua potenza, per toccar quota dieci, con l’unico ostacolo nel mezzo che sembra Singapore.

A Monza ci sarà la marea Rossa dopo la marea arancione, ma ciò non vuol dire che Leclerc partirà favorito, anzi con tutta probabilità il terzo posto per il monegasco diventerà l’obbiettivo massimo e un circuito così rapido come quello brianzolo è davvero impensabile lottare per il successo.

Il Mondiale di Super Max si fa sempre più dominante, per questo motivo la Red Bull ha messo in fresca lo Champagne perché il secondo titolo consecutivo è davvero a un passo.

Impostazioni privacy