Aleix Espargarò, dure critiche al rivale: “Non ha rispetto”

Aleix Espargarò rivolge parole dure contro il rivale al termine delle qualifiche del Gran Premio di Austin.

Dopo il successo di Termas de Rio Hondo Aleix Espargaró si attendeva prestazioni migliori nel sabato di qualifiche ad Austin. Stavolta l’accesso alla Q2 non gli riesce, il layout americano si rivela difficoltoso per le Aprilia RS-GP e quindi dovrà accontentarsi della quinta fila in griglia di partenza.

Aleix Espargaro (foto Ansa)
Aleix Espargaro (foto Ansa)

Non sono mancate le lamentele da parte del pilota di Granollers, che ha rimediato una caduta nella Q1, impedendogli di riprovare l’assalto al tempo per accedere alla seconda sessione di qualifiche. A rendere le cose più difficili poi ci ha pensato il comportamento di Alex Marquez che, a suo dire, si sarebbe fermato più volte per attendere la sua scia: “Non sono per nulla soddisfatto. Ammetto che la caduta è stata colpa mia, devo essere più rilassato, questi episodi non possono avvenire… Alex Maquez non ha rispetto, si è fermato nelle FP4 ad aspettarmi, poi ha fatto la stessa cosa con la prima gomma e ancora con la seconda“.

Aleix Espargarò contro le scie in MotoGP

Nella conferenza post qualifiche ad Austin Aleix Espargarò prosegue la sua diatriba a distanza con il connazionale del team LCR Honda: “E’ incredibile quanto è accaduto, è al suo terzo o quarto anno in sella alla Honda ufficiale“. Nelle ultime riunioni in Safety Commission si è parlato del problema delle scie, che ora non interessa più solo le qualifiche, ma sempre più spesso anche nelle FP3. “Vergognoso. Alla fine, quello che la Direzione Gara ci ha detto era ridicolo. Per loro se un pilota che arriva da dietro non fa il giro più veloce e non è in mezzo alla linea, può aspettare…“.

Un atteggiamento che al pilota Aprilia non piace affatto. Sarebbe comprensibile per i rookie, ma non per un pilota che milita in classe regina da molti anni. “Ci sono piloti con moto ufficiali che lo fanno ed è imbarazzante. Ci sono dei piloti che non hanno nessuna vergogna“. Un attacco non troppo velato ad Alex Marquez, che in questa stagione sembra essere davvero in difficoltà con la nuova Honda, nonostante le buone impressioni nei test invernali.

Per Aleix Espargarò, invece, si prevede una gara texana in salita, ma un buon risultato è ancora possibile. “Ho un buon ritmo per la gara, ma la caduta nella Q1 ha complicato tutto. Sono soddisfatto di come sta andando e ci proverò”.