Tutti pazzi per Enea Bastianini: un grande campione lo incorona

Arrivano grandi complimenti dalla Spagna a Bastianini: un due volte campione del mondo lo elogia per quanto sta facendo in MotoGP.

Enea Bastianini può davvero vincere il titolo MotoGP nel 2022? I risultati ottenuti finora dicono che può giocarselo, anche se deve migliorare un po’ in quanto a continuità. Ha vinto tre gare, ma quando non ha trionfato ha ottenuto un ottavo posto come miglior piazzamento.

Enea Bastianini (Ansa Foto)
Enea Bastianini (Ansa Foto)

Vincere con un team satellite e una moto dell’anno prima sarebbe una grande impresa. Il riminese vuole provarci e darà tutto fino alla fine per realizzare un sogno che ha da sempre: diventare campione del mondo MotoGP. Dopo il successo in Moto2, ambisce a quello più grande ora.

La pressione non è su di lui, dato che non era tra i favoriti alla conquista del titolo e ci sono piloti che sulla carta sono più accreditati per la vittoria finale. Questo fattore può essere importante e forse sta già incidendo, se guardiamo ad esempio il rendimento di Francesco Bagnaia. Dato per candidato numero 1 al mondiale, non sta rispettando i pronostici.

MotoGP, Alex Crivillé esalta Enea Bastianini

Bastianini si sta meritando il passaggio nel team ufficiale Ducati con i risultati conseguiti finora. Il suo rivale Jorge Martin, invece, sta andando male e da favorito per il posto rischia di essere “bruciato” dall’italiano.

Intanto dalla Spagna sono arrivati grandi elogi nei confronti di Enea. È Alex Crivillé, ex pilota e due volte campione del mondo, a spendere buone parole per lui nel suo articolo su Marca: “In Francia ha fatto una gara perfetta. Ha saputo gestirla. Quando ha superato Bagnaia, quest’ultimo ha fatto l’impossibile per seguirlo e ha sbagliato. Era complicato, perché Bastianini è stato impeccabile. Dopo la caduta Pecco era devastato, non si aspettava che Enea fosse così forte”.

Dopo i riferimenti alla recente vittoria a Le Mans, Crivillé spiega perché il pilota riminese sia così forte e si spinge a dire che è assolutamente un top rider: “Il suo segreto sta nell’assetto e nella guida. Sa leggere molto bene la gara, disegna bene le curve e sa gestire le gomme fino alla fine. Ora è il più forte in MotoGP”.

Bastianini oggi è il pilota migliore della MotoGP secondo Crivillé, che ne esalta le qualità di guida. Effettivamente, oltre ad essere veloce e bravo nei sorpassi, il romagnolo è abile nel gestire le gomme e non a caso nell’ultima parte di gara lo vediamo spesso forte. Ha qualcosa in più degli altri, bisogna dare merito a lui e al team Gresini.