Russell prima guida Mercedes? Sentite cosa dice l’ex F1

George Russell si sta dimostrando uno dei migliori piloti in questa stagione, tanto è vero che i suoi risultati stanno sorprendendo tutti.

La Mercedes non è più quella Scuderia dominatrice che aveva fatto il bello e il cattivo tempo in questa stagione di F1, tanto è vero che il divario rispetto alla Red Bull e alla Ferrari è davvero incredibile, con i problemi che stanno attanagliando sempre di più Lewis Hamilton, con il sette volte campione del mondo che ormai sembra a tutti gli effetti destinato essere la seconda guida di George Russell, con un vecchio campione del mondo te lo hai letto prima guida delle Frecce d’argento.

George Russell Mercedes (Ansa Foto)
George Russell Mercedes (Ansa Foto)

I cicli si sa sono destinati prima o poi a finire e anche quello della Mercedes è giunto ormai al suo termine, con la scuderia di Stoccarda che ha dovuto in questa stagione alzare le mani a tutti gli effetti accettando come la Red Bull e la Ferrari siano di un’altra categoria.

In questo periodo però sono moltissime le critiche attorno a Toto Wolff e i suoi compagni, in particolar modo è Lewis Hamilton che sta vivendo davvero una stagione da dimenticare, con il sette volte campione del mondo Chi rischia veramente di concludere per la prima volta un Mondiale senza vincere nemmeno un Gran Premio.

Per questo motivo infatti l’idea della Mercedes è quella di dare sempre più spazio a George Russell, con il giovane britannico che si sta dimostrando assolutamente all’altezza della storia del blasone di questa grande scuderia che in questo momento sta faticando in un poco, con lo storico ex campione del mondo di Jenson Button che ha promosso la scelta.

La Mercedes fa bene a puntare maggiormente su Russell, perché per lui in questo momento è comunque un grande salto di qualità rispetto all’anno scorso in Williams, mentre Hamilton non è assolutamente abituato a questo tipo di pressione.”

Con queste parole l’inglese si è espresso a Sky Sport F1 in Inghilterra, dove ha potuto mettere in chiaro come secondo lui questa stagione ormai sia completamente da dimenticare per la Mercedes.

Button promuove Russell: critica verso l’ex compagno Hamilton?

In molti però sono dell’idea che Jenson Button abbia rilasciato certe dichiarazioni forse anche per una sorta di difficoltà ad accettare alcune decisioni della McLaren nel suo periodo con Lewis Hamilton come compagno di squadra.

Jenson infatti arrivo in McLaren nel 2010, subito dopo aver vinto il mondiale del 2009 con la Brawn GP, in una stagione davvero molto strana dove tutto è stato possibile da realizzare con quel tipo di scuderia, per questo motivo in molti hanno sempre ritenuto quel mondiale un regalo da parte della federazione.

Button dunque ha dovuto accontentarsi sempre della seconda piazza all’interno della scuderia di Woking, ma questo è stato decisamente molto ingiusto per un pilota che è stato tra i più vincenti di sempre sul bagnato dunque uno che ha saputo assolutamente portare ad alti livelli la sua vettura.

Inoltre bisogna anche aggiungere il fatto che del 2011 Jenson fu uno dei due in grado di superare in classifica lo stesso Hamilton con la stessa vettura, il primo riuscirci anche prima di quel Nico Rosberg che nel 2016 riuscì a togliere il Mondiale dalle mani del britannico.