Come si calcola la vincita di una scommessa? Ecco come stanno le cose

Il sogno dei grandi giocatori è quello di vincere tanti soldi attraverso una scommessa per dimostrare di essere davvero esperti.

Le grandi vittorie al gioco d’azzardo si fanno chiaramente quando la percentuale di vittoria è la più bassa possibile, tanto è vero che in quest’ultimo periodo sono diventati davvero molto note e molto famoso le varie scommesse da un punto di vista sportivo sommando una serie di eventi che possono così permettere di alzare sempre di più la quota, ma non tutti sanno quali siano le vere modalità di percentuale e di aumento della quotazione della vittoria finale.

Scommessa (AdobeStock)
Scommessa (AdobeStock)

Qualche anno fa c’era il Totocalcio a essere il grande amore di tutti gli italiani che non vedevano l’ora di mettere all’opera la propria conoscenza calcistica per poter fare il famigerato 13, una vittoria che avrebbe permesso loro di svoltare a tutti gli effetti da un punto di vista economico.

Oggi il mondo è profondamente cambiato, tanto è vero che lo stesso Totocalcio è tornato in auge solamente da pochi mesi, tanto che era stato addirittura tolto dal mercato per diverso tempo, anche perché adesso il vero obiettivo di gran parte di giocatori è quello di ottenere il successo scegliendo personalmente le partite e gli eventi da poter giocare.

In molti però non conoscono perfettamente i vari meccanismi di come accadono le moltiplicazioni e l’aumento della possibile vittoria in questo particolare sistema, per questo motivo andiamo ora a vedere come avviene la vincita potenziale di una scommessa.

Chiaramente ogni scommessa ha una quotazione, per questo motivo bisogna tenere in considerazione che ogni valore che troviamo accanto alla nostra giocata che andremo a effettuare rappresenta quante volte verrà moltiplicato per il valore del denaro che andremo a mettere.

Finché rimarremo all’interno delle cinque giocate la moltiplicazione sarà semplice, quindi si andrà a moltiplicare tra di essi le varie quotazioni il tutto poi per la giocata, ma la cosa si complica decisamente quando si superano i cinque eventi.

Sopra i cinque eventi scattano i bonus: cosa succede?

Quando si gioca bisogna tenere in considerazione che passati i cinque eventi ci sarà per la prima volta una certa percentuale di bonus, perché chiaramente la difficoltà di poter indovinare tutti questi eventi cresce in maniera esponenziale, dunque toccando questa soglia avremo un bonus sul totale della moltiplicazione del 5%.

Questo bonus avviene solamente quando si arriva a 5, perché se utilizzassimo addirittura sei eventi, arriveremmo allora a quel punto a una percentuale del 7%, aumentando sempre di più nel corso del tempo accrescendo dunque le varie percentuali di giocate.

Per questo motivo il vero consiglio che si può dare a chi gioca piccole cifre, per esempio le quote minime di €2, è quella di puntare su una serie di quote che possano permettere così di arrivare al bonus e poterla accrescere così la possibilità di vincere, tenendo sempre in considerazione che più partite vengono giocate è più bassa se ho la possibilità di vittorie.

A questo proposito non bisogna dimenticare però il fatto che non tutte le quote possono dare il bonus, infatti da questo conteggio sono escluse tutte quelle giocate che non superano la quotazione di 1.20, tanto è vero che al di sotto vengono considerate troppo sicure del risultato finale, anche se il i grandi giocatori sanno benissimo che anche una quotazione minima può riservare grosse sorprese.