Cosa vale di più a poker? Il valore e l’importanza delle “mani”

Ma che cosa vale di più a poker? Spiegarlo porta a entrare nel dettaglio delle regole di questo gioco di carte molto amato.

Il poker è senza alcun dubbio uno dei giochi di carte più amati dagli appassionati. Con la digitalizzazione, favorita anche dalla pandemia e dall’essere stati chiusi in casi per molto più tempo rispetto al solito, si sono sviluppati svariati e infiniti modi per poter giocare, in particolar modo tramite siti e applicazioni, scaricabili su IOS e Android. Le domande e le curiosità possono però essere anche tante altre, riguardanti in particolar modo le regole.

poker
(Fonte Foto: Pixabay)

In molti, per fare un esempio concreto, si chiedono: cosa vale di più a poker? Tra scala, colore, tris e doppia coppia è giusto quantomeno provare a fare un po’ di chiarezza. Insomma, occorre entrare nel dettaglio e nello specifico per capire, in poche parole, come si possono fare punti e acquisire posizioni di vantaggio nel gioco e rispetto ai propri avversari di tavolo. Gli aspetti da analizzare e da prendere in considerazione non sono certo pochi. Non resta che tentare dunque di rispondere alla suddetta domanda.

Poker, ecco che cosa conta di più quando si gioca

Si può dire che tutto ruota attorno al cosiddetto valore delle mani. Una mano di poker è composta da cinque carte e qualsiasi mano di valore superiore batte qualsiasi mano in valore inferiore. In caso di valori uguali, sarà considerata vincente quella con le carte migliori. A contare più di tutto è la scala di colore, con quest’ultimo che batte full house. Molto semplicemente si tratta di cinque carte dello stesso seme in sequenza. Immediatamente dietro viene il poker, o four of a kind, ossia quattro carte dello stesso valore, come, per esempio, quattro regine. Terzo posto per il full, composto da tre carte dello stesso valore e due carte di ugual valore ma diverso dal precedente.

A valere tantissimo sono poi anche colore e scala. Nel primo caso ci si riferisce semplicemente a cinque carte dello stesso seme, mentre con la seconda si indicano cinque carte di semi diversi, ma in sequenza. A chiudere il cerchio di ciò che conta più a poker sono tris ( tre carte dello stesso valore più due carte disuguali), doppia coppia (due carte dello stesso valore) e coppia (due carte dello stesso valore e tre carte che sono diverse da queste e le une dalle altre). Ovviamente nel caso non si verifica nessuna di queste combinazioni, vince il giocatore che ha nella mano le carte migliori.