Dakar, Petrucci campione? Orioli lo incorona: “E’ un grande”

Danilo Petrucci sta stupendo tutti per le sue prestazioni alla Dakar, dove è riuscito anche a vincere una tappa. C’è un messaggio per lui.

Danilo Petrucci (Getty Images)
Danilo Petrucci (Getty Images)

L’edizione 2022 della Dakar è ancora in corso, eppure Danilo Petrucci potrebbe già essere identificato come una sorta di vincitore morale. Il rider di Terni è già entrato nella leggenda il giorno dell’Epifania, quando è riuscito a mettere le mani per la prima volta su un successo di tappa.

Nella quinta prova del rally raid più famoso del mondo, l’ex pilota Ducati aveva chiuso in seconda posizione, alle spalle del fenomeno Toby Price. Tuttavia, l’Australiano è stato penalizzato con ben sei minuti di penalità per non aver rallentato a sufficienza in una slow zone, cosa che il giorno prima era costata addirittura un podio al nostro Petrucci.

In maniera inattesa, il pilota della KTM ha così potuto festeggiare il primo trionfo alla Dakar, diventando un vero e proprio pezzo di storia. Attualmente, è l’unico rider ad essersi imposto sia in un Gran Premio di MotoGP che in una tappa del raid più famoso del globo. Sui suoi profili social, Danilo non è riuscito a contenere la gioia, scrivendo: “Sto piangendo come un bambino, non riesco a scrivere“.

Dakar, che trionfo per Danilo Petrucci: l’ex MotoGP fa la storia!

Dakar, arrivano i complimenti di Edi Orioli a Danilo Petrucci

Vincere una tappa della Dakar non è una cosa da tutti, e sui 365 chilometri del primo anello di Riyadh è arrivata l’impresa di Danilo Petrucci. Dopo questo risultato, sono arrivate molte congratulazioni dal mondo del motorsport, ed anche Marc Marquez non ha esitato a dedicargli una storia Instagram per omaggiarlo,

In un video apparso sulla pagina web di Sky Sport si registra un breve intervento di Edi Orioli, quattro volte vincitore del raid in categoria moto. Stiamo parlando dell’italiano più vincente nella storia di questa corsa, in cui si è imposto nel 1988, 1990, 1994 e 1996 in sella ad Honda, Cagiva Yamaha.

Sono rimasto molto sorpreso per le prestazioni del nostro Danilo Petrucci. Non credo che nessuno avrebbe puntato su di lui, immaginandosi una velocità e delle prestazioni così importanti. Arrivare primo, secondo o terzo nella classifica di una tappa bisogna tornare indietro di trent’anni, a quando vincevo io in questa corsa per quanto riguarda un italiano. Non pensavo andasse così forte nel fuoristrada, e presentarsi alla Dakar e stare con i primi dieci significa essere un grande“.

Marc Marquez si inchina a Petrucci: lo spagnolo incredulo (FOTO)

Dopo un inizio terribile, Petrucci si è rialzato alla grande: “Iniziare con un guasto tecnico e prendersi tutti quei minuti di penalità non è per niente facile, ti fa perdere la speranza di lottare per la vittoria assoluta. Lui sta sicuramente imparando, e per i prossimi anni me lo immagino sempre più in forma“.