F1, ancora Schumacher contro Hamilton: ma erano proprio loro? (VIDEO)

La Sprint Race di Spielberg ha dato modo di vedere una splendida lotta tra Mick Schumacher e Lewis Hamilton che ne ha ricordata un’altra.

Le carriere di Lewis Hamilton e Mick Schumacher sono davvero diametralmente opposte, dato che il britannico è entrato subito in F1 come pilota prodigio capace di trasformare in oro qualsiasi cosa toccasse, mentre il tedesco ha ottenuto i suoi primi punti solo una settimana fa, ma nella Sprint Race si sono divertiti.

Schumacher Hamilton (Ansa Foto Collage)
Ansa Foto Collage

Lewis Hamilton è sicuramente stato il pilota simbolo delle ultime stagioni, con il fenomeno inglese che è stato in grado di realizzare una serie di successi a dir poco eccezionali prima alla guida della McLaren e poi sulla Mercedes.

Un campione davvero fenomenale che ha ottenuto la bellezza di ben 7 titoli Mondiali, un record che può condividere con un’altra leggenda assoluta di questo sport, ovvero quel Michael Schumacher che è il papà di un ragazzo che sta cercando di farsi le ossa.

Il giovane Mick ha debuttato nello scorso Mondiale sempre a bordo della Haas, una vettura che però è profondamente cambiata rispetto al passato e che dunque gli sta dando sempre di più l’opportunità di poter mettere in mostra il proprio talento.

Dopo le difficoltà dell’anno scorso, dove il penultimo posto era sempre una costante, l’ultimo era ad appannaggio del suo ex compagno di squadra Nikita Mazepin, ecco dunque che all’inizio di questo campionato si è ritrovato più volte a dover battagliare con Kevin Magnussen.

Le critiche sono spesso state davvero molto feroci nei suoi confronti, per questo motivo tante volte si è anche parlato di un suo possibile allontanamento dalla F1, ma alla fine a Silverstone ha ottenuto i suoi primi quattro punti nel Mondiale e nella Sprint Race ha disputato una grande gara.

Alla fine il nono posto vale la quinta fila, ma per poco nessun punto in classifica piloti, ma il suo modo di lottare con Lewis Hamilton è stato davvero favoloso, con il sette volte campione del mondo che probabilmente per un attimo ha pensato di avere di fronte a sé il padre Michael.

Hamilton con Mick come Michael: che lotta con gli Schumacher

Alla fine Lewis Hamilton aveva a disposizione una vettura migliore, con la sua Mercedes che dopo un’enorme fatica ha potuto superare la Haas del tedesco, ma la scena ne ha ricordata una di ben 11 anni fa in quel di Monza, quando sulla monoposto teutonica sedeva il Kaiser, mentre il Sir era sulla McLaren.

Anche allora la monoposto più performante era in mano all’inglese, ma quando si deve battagliare con una leggenda assoluta come Michael Schumacher non è per nulla facile riuscire a trovare lo spiraglio giusto per poterlo superare e così alla fine c’è stato uno splendido momento in rettilineo dove le due macchine erano attaccate.

Hamilton ha aspettato fino all’ultimo momento per frenare, ha preso l’interna di quello che allora era l’unico sette volte campione del mondo e l’ha superato con una naturalezza della guida davvero eccezionale, dimostrando ancora una volta come lui potesse essere il suo degno erede.

In molti si erano dispiaciuti nel 2007 che Lewis e Michael non avrebbero mai potuto correre l’uno contro l’altro, ma forse era davvero necessario il passaggio di consegne, con Schumacher che dunque era tornato nel 2010 e guarda caso fu proprio lui a lasciare la sua Freccia d’Argento al mitico Hamilton che da quel momento iniziò una sensazionale storia d’amore con la casa di Stoccarda.