F1, a Barcellona un team copierà la Ferrari: ecco di chi si tratta

Il mondiale di F1 sbarcherà definitivamente in Europa con il GP di Spagna. Una squadra sta preparando una vettura molto simile alla Ferrari.

Il Gran Premio di Spagna rappresenta da sempre la tappa in cui la F1 effettua il definitivo rientro in Europa per la stagione estiva, la gara nella quale i team portano dei grandi aggiornamenti tecnici per cercare di migliorare le prestazioni delle proprie monoposto. Le vetture ad effetto suolo hanno dei grandi margini di sviluppo, e l’appuntamento di Barcellona sarà una dei più interessanti dal punto di vista degli ingegneri.

F1 Ferrari (ANSA)
F1 Ferrari (ANSA)

La sfida è quella che ormai conosciamo tutti, e che vede protagoniste Red Bull e Ferrari. Stando a quanto affermato da Mattia Binotto in persona, la Rossa sarà ricca di novità tecniche, nel tentativo di riacciuffare la Red Bull che è divenuta ormai la monoposto migliore, dopo aver inseguito nelle prime tre uscite stagionali.

Sulla RB18, nella guerra degli sviluppi contraddistinta anche dal Budget Cap, si è spinto fortissimo con due grandi pacchetti di aggiornamenti, arrivati nei test in Bahrain di metà marzo e nel Gran Premio di Imola di due settimane fa. Max Verstappen si è così riportato a -19 da Charles Leclerc, dominando la scena sia in Italia che a Miami.

Le due superpotenze della nuova F1 sono proprio Red Bull e Ferrari, mentre tutti gli altri sono lontani anni luce, a cominciare da una deludente Mercedes che non può nulla per contrastare le rivali. Delle grandi soddisfazioni se le sta togliendo l’Alfa Romeo Racing, che con Valtteri Bottas sta battagliando direttamente contro le frecce d’argento, dimostrando di avere anche un ritmo superiore in diverse occasioni.

Tra le grandi delusioni c’è anche l’Aston Martin, penultima nel mondiale costruttori con appena 6 punti conquistati, frutto dell’ottavo posto di Sebastian Vettel ad Imola, gara in cui Lance Stroll ha chiuso decimo, risultato poi ripetuto dallo stesso canadese anche a Miami, dove ha approfittato della penalità all’Alpine di Fernando Alonso per accedere tra i primi dieci.

F1, Aston Martin in Spagna con pance Ferrari

Secondo quelle che sono le indiscrezioni, in particolare quelle riportate dalla testata tedesca “Auto Motor und Sport“, l’Aston Martin porterà a Barcellona una monoposto ispirata alla Ferrari, la quale sta facendo scuola per molti concetti introdotti sulla sua F1 ad effetto suolo.

La AMR22 potrebbe adottare delle fiancate molto larghe ed un retrotreno che invece andrà a restringersi, diventando una mini-copia della Ferrari, come ha dichiarato il giornalista Michael Schmidt. L’Aston è uno dei team che ha maggiormente deluso sino a questo momento, anche se nelle ultime due tappe sono arrivati ben due piazzamenti a punti che hanno dato un minimo di fiducia.

La squadra di proprietà di Lawrence Stroll è una delle più ambiziose in F1, ma c’è la consapevolezza che servirà molto tempo per crescere. Vicino alla sede attuale di Silverstone sta sorgendo una nuova base completamente nuova, dotata di galleria del vento, simulatore e quant’altro, tutto per cercare di far crescere in fretta la squadra britannica.

Il patron, nel corso della presentazione della monoposto del 2022, aveva dichiarato che per vincere in questo sport sono necessari diversi anni di esperienza, e ricordiamo che questa è soltanto la seconda stagione dell’Aston Martin, anche se in precedenza il team era già esistente e si chiamava Racing Point.

Sul fronte piloti, il sedile di Lance Stroll è intoccabile per ovvi motivi, mentre quello di Sebastian Vettel è in bilico. Il tedesco, demotivato dalle scarse prestazioni della vettura, potrebbe decidere di ritirarsi a fine anno, e negli ultimi giorni si era addirittura parlato di un possibile arrivo di Fernando Alonso al suo posto, anche se lo spagnolo sembra molto vicino al rinnovo con Alpine. Le prossime settimane ci diranno qualcosa in più.