Ferrari, arriva la benedezione del campione: è la favorita per il titolo

La Ferrari è in testa alle due classifiche mondiali nonostante un week-end difficile ad Imola. Secondo l’ex campione può vincere il titolo.

Una Ferrari in lotta per il titolo mancava alla F1 da molto tempo. Le ultime due annate avevano spedito la Rossa nel dimenticatoio, a ritrovarsi spesso doppiata dai bolidi di Red Bull e Mercedes che si contendevano le vittorie in tutta tranquillità. La Scuderia modenese era divenuta quasi una comparsa, nella speranza di potersi ritrovare, prima o poi, a battagliare con i grandi.

Ferrari F1-75 (ANSA)
Ferrari F1-75 (ANSA)

Il biennio di sofferenza che si è concluso con il Gran Premio di Abu Dhabi dello scorso anno ha portato i suoi frutti, visto che la F1-75 è una monoposto competitiva e che può fronteggiare l’armata anglo-austriaca. Rispetto al 2021, le gerarchie tra Ferrari e Mercedes si sono esattamente invertite, con le frecce d’argento che ora si ritrovano addirittura doppiate dalle Rosse, mentre la Red Bull ha mantenuto la sua posizione.

Le prime gare ci hanno già detto che Charles Leclerc e Max Verstappen potrebbero fare il vuoto in classifica, con il monegasco ora in vantaggio di 27 punti grazie ai due ritiri del campione del mondo arrivati in Bahrain ed in Australia. Tuttavia, ad Imola la RB18 ha dominato la scena siglando la doppietta, e recuperando la superiorità tecnica che era svanita nelle prime gare grazie agli aggiornamenti tecnici.

A Miami, il Cavallino è chiamato a reagire. Mattia Binotto ha voluto calmare le acque dicendo che non ci saranno sviluppi troppo importanti, anche se qualcosa dovrebbe comunque arrivare. Per il Gran Premio di domenica è attesa una nuova ala posteriore a basso carico, un fondo molto simile alla Red Bull provato nei test di Imola, e soprattutto una power unit da spremere finalmente al massimo.

Sin qui, stando alle indiscrezioni, l’unità propulsiva 066/7, la prima della famiglia Superfast, non è mai stata portata al limite, a causa di alcuni problemi di affidabilità al banco. Per raggiungere la RB18 sul fronte delle performance in rettilineo, o quantomeno avvicinarla, sarà necessario prendersi dei rischi. La pista di Miami è ricca di allunghi, e gli anglo-austriaci partiranno da favoriti.

Ferrari, Fittipaldi battezza la Rossa nella corsa al titolo

La Ferrari è tornata ad appassionare, con Charles Leclerc vincitore di due delle prime quattro gare. Secondo Emerson Fittipaldi, il Cavallino potrebbe essere il favorito per la conquista al titolo, come dichiarato in un’intervista concessa a “vegasinsider.com” in questi giorni.

Posso immaginare che ad Imola ci fosse una pressione tremenda sulla Ferrari. Tutti si aspettavano che vincessero la gara di casa. Non solo il fatto di correre a pochi chilometri dalla loro sede, ma anche che tutti si aspettassero la vittoria ha creato quella pressione in più. Penso che Carlos abbia rischiato troppo e che Leclerc abbia fatto altrettanto, arrivando a commettere un errore abbastanza grave“.

Si è trattato di un errore che chiunque può fare, ma trovandosi ad Imola, trovandosi in Italia e guidando per la Scuderia modenese, tutti ne hanno fatto una grande questione. Se fosse stata la stessa situazione ma in un altro circuito, in un altro paese, la reazione di media, squadra e tifosi sarebbe stata diversa. Loro sono veloci. La mia opinione è sempre la stessa. La Ferrari ha più possibilità di vincere il campionato rispetto alla Red Bull, ma vedremo cosa accadrà nelle prossime gara. La stagione è molto lunga“.

Dopo Miami, la F1 farà il definitivo rientro in Europa, dove le squadra porteranno degli aggiornamenti pesanti. La F1-75 avrà a disposizione il primo, vero, pacchetto di sviluppi, ma anche sulla RB18 proseguirà la dieta dimagrante utile a perdere quel troppo peso in più. L’andamento degli upgrade sarà fondamentale per decidere le sorti di questa stagione, che si appresta ad essere emozionante e combattuta fino alla fine.