Senza il Mondiale Sainz ha un solo obiettivo: ecco qual è

Sul Circuit of the Americas andrà in scena il diciassettesimo appuntamento del campionato 2021. Carlos Sainz mette il mirino sulla McLaren.

Carlos Sainz (Getty Images)
Carlos Sainz (Getty Images)

Il Texas è uno degli appuntamenti più attesi dai piloti di F1. Una location splendida che attira tifosi da tutte le parti del mondo. Il tracciato del COTA rappresenta una tappa fondamentale di questa lungo campionato 2021. Oltre alla lotta al vertice tra Hamilton e Verstappen, nelle ultime settimane si è accesa la sfida tra la Ferrari e la McLaren Mercedes. Carlos Sainz, ex pilota del team inglese, mira a riacciuffare il terzo posto in classifica costruttori.

Il distacco è di appena sette punti e mezzo a favore del team inglese; tuttavia, la Ferrari sembra essere tornata in formissima grazie all’evoluzione del motore della SF21. I risultati avrebbero potuto essere migliori negli ultimi GP, ma la sensazione è che la partita per il terzo posto in classifica costruttori rimane ancora apertissima.

Lando Norris, alfiere del team McLaren, è concio dei passi in avanti della Rossa e teme che il nuovo aggiornamento al motore possa aiutare la Ferrari ad emergere nelle ultime sei gare della stagione.

Il pensiero di Carlos Sainz

Lo spagnolo ha concluso all’ottavo posto all’Istanbul Park, dopo una bella rimonta dal fondo dello schieramento. Il feedback sul nuovo propulsore è stato positivo, ora le cose potrebbero farsi più interessanti per la Ferrari.

Credo che saremo in linea con le nostre prestazioni recenti – ha dichiarato il madrileno – probabilmente la Turchia è stata un po’ fuori dalla norma, è andata meglio di quanto ci potevamo attendere su una pista in condizioni normali”.

Carlos Sainz conosce bene il suo ex team, avendo corso per due anni con Lando Norris. Lo spagnolo conosce i pregi e i difetti della McLaren e pronostica un duello all’ultima curva. “Sarà tirata, siamo riusciti a rimetterci in corsa in Turchia, ora ci aspetta un finale di sei gare molto entusiasmante. I margini sono così stretti da rendere difficile poter immaginare l’esito finale, la McLaren su certe piste è riuscita a concretizzare dei weekend ottimi, ma abbiamo risposto portando la nuova power unit che sembra funzionare bene. Quindi, dovremmo essere in grado di giocarcela”.

LEGGI ANCHE >>> Il dramma di Hamilton e il sorriso Ferrari: un giorno che ha fatto la storia

La Ferrari può fare affidamento su una coppia di piloti più bilanciata rispetto a quella McLaren. Sainz e Leclerc sono vicinissimi in classifica piloti, separati da mezzo punto. A Woking, invece, il merito del terzo posto in classifica piloti devono riconoscerlo principalmente alle qualità espresse da Lando Norris in questa stagione. Il giovane talento inglese ha sfiorato la vittoria in tante occasioni ed è stato di una costanza superiore rispetto a Daniel Ricciardo. Acuto a parte sul tracciato brianzolo, l’esperto australiano ha deluso le aspettative in questa sua prima stagione. Arrivato per essere la prima guida della McLaren, Daniel ha sofferto terribilmente il confronto con Lando Norris. Il mismatch ha dato opportunità alla Ferrari di rosicchiare punti all’avversario e presentarsi, a sei gara dalla fine, in piena lotta per il terzo posto nei costruttori.