Leclerc, la Ferrari nel destino: quell’incontro con Schumacher (FOTO)

Charles Leclerc e la Scuderia Ferrari erano destinati ad incontrarsi prima o poi. Una foto unica testimonia il legame con la casa di Maranello.

Leclerc (Getty Images)
Leclerc (Getty Images)

Charles Leclerc e la Ferrari sono da tempo diventati una cosa sola. Nel 2019 è stato amore a prima vista e da allora il matrimonio è stato sugellato con un legame contrattuale storico. Il monegasco ha ricevuto un importante attestato di stima dal team di Maranello, avendo firmato con la squadra italiana il contratto più lungo di sempre. Prima della Vigilia di Natale del 2019, a Charles è stato sottoposto una proposta fino al 2024. Il Predestinato non ci ha pensato due volte e si è legato per cinque stagioni al Cavallino.

Nessuno nella storia aveva ricevuto un tale trattamento, neanche sua maestà Michael Schumacher. La Ferrari con l’arrivo anche di Carlos Sainz Junior nel 2020 ha voluto gettare le basi per la costruzione di un futuro radioso per la Scuderia. Nel 2021 la coppia ha svolto un lavoro egregio, nonostante i limiti tecnici della SF21. L’unico obiettivo conclamato della Rossa era quello di tornare al terzo posto nei costruttori alle spalle degli inarrivabili team Mercedes e Red Bull Racing. Il lavoro e la costanza della giovane coppia hanno riportato la Rossa davanti alla McLaren Mercedes nel finale di stagione.

Charles Leclerc ha fiducia nel progetto della Rossa in vista del 2022. Dopo un anno di esordio da urlo con due vittorie epiche, le ultime due stagioni sono state avare di soddisfazioni per il giovane. Il #16 sta pazientando in attesa della prossima rivoluzionaria annata. Mattia Binotto e John Elkann hanno fatto grandi proclami in vista di una apertura di un ciclo tecnico che dovrebbe riportare il Cavallino ad essere rampante come ai tempi del barone rosso.

Leclerc e il primo incontro con Michael Schumacher

Charles Leclerc ha iniziato a correre sui kart nel 2005, mettendo subito in mostra le sue qualità velocistiche innate. Nel 2009 il monegasco divenne il campione cadetto francese, prima di passare alla classe KF3 nel 2010 dove si aggiudicò la Junior Monaco Kart Cup. Da ragazzino vinse anche la coppa del mondo CIK-FIA KF3, il trofeo Academy CIK-FIA e i Master dell’ERDF Junior Kart. Uno dei suoi rivali preferiti in pista era Max Verstappen. I due classe 1997 si sono dati battaglia sin dai tempi dei kart, dando spettacolo anche da ragazzini.

Il prodigioso monegasco entrò nella scuderia del procuratore Nicolas Todt, figlio del presidente della FIA Jean Todt, che gli ha permesso di bruciare le tappe ed arrivare in alto con la Ferrari. In una delle sessioni di allenamento sui kart al Paul Ricard un giovanissimo Charles incontrò per la prima volta Michael Schumacher e insieme ad altri giovani piloti chiese un autografo al campione tedesco.

LEGGI ANCHE >>> Leclerc, quella follia che gli fece rischiare il licenziamento (FOTO)

Charles Leclerc ha conservato lo scatto e lo ha riproposto su Instagram con la seguente didascalia: “Sono così felice di aver ritrovato questa foto. Qualche anno fa, al Paul Ricard, stavo provando sulla pista di kart, Michael stava provando sulla pista di F1. Lo abbiamo incontrato, ha firmato la nostra tuta, ha parlato un po’ con noi prima di rientrare ai box. Non avrei mai pensato di guidare per la stessa squadra per cui guidava lui allora, ovvero la Scuderia Ferrari“.

Leclerc (Instagram)
Leclerc (Instagram)