F1, dura critica a Charles Leclerc da parte di un boss rivale

L’errore di Charles Leclerc ad Imola non è passato inosservato. Ora arrivano le critiche di un team principal di una squadra di F1.

Quanto accaduto nel Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy potrebbe aver peso sul mondiale di F1. La sfida tra Red Bull e Ferrari si preannuncia tiratissima, e c’è la sensazione che ogni punto potrebbe fare la differenza. Per la precisione, Charles Leclerc ne ha lasciati per strada 7 con l’errore commesso alla Variante Alta, quando è saltato in maniera troppo aggressiva sul cordolo nel tentativo di inseguire Sergio Perez.

F1 Charles Leclerc (ANSA)
F1 Charles Leclerc (ANSA)

Il leader del mondiale era stato perfetto nei primi tre appuntamenti, portando a casa due vittorie, un secondo posto e ben tre giri veloci, il tutto condito anche da un paio di pole position. Ad Imola, invece, ogni cosa che sarebbe potuta andare storta si è rivelata storta per il Cavallino, che ora dovrà reagire sin da Miami.

Leclerc e Carlos Sainz dovranno però evitare altri strafalcioni, nella consapevolezza che un cannibale come Max Verstappen commetterà ben pochi errori. Nella F1 moderna, con il sistema di punteggio introdotto nel 2010, ogni punto perso può decidere il campionato, o favorire chiaramente l’avversario. Dagli Stati Uniti occorre tornare sulla retta via.

F1, Horner critica Leclerc per l’errore di Imola

La F1 è fatta anche di provocazioni, con un team che cerca spesso di innervosire l’altro. La Red Bull, in questo, non ha rivali, con Helmut Marko che negli ultimi giorni ha affermato che la Ferrari non potrà competere con il team di Milton Keynes sul fronte degli sviluppi. Christian Horner ha invece commentato l’errore di Charles Leclerc commesso ad Imola, nel corso di un’intervista concessa a “RacingNews365“.

Ha spinto forte per tutta la gara, lo si poteva vedere alla chicane della curva numero 14, la Variante Alta. Quella era una parte della pista in cui era costantemente più veloce di Checo Perez. Sembrava che fosse troppo impaziente. Puoi fare un errore con quella gomma e sai, credo sia stato davvero molto fortunato ad essere arrivato al traguardo e ad ottenere comunque alcuni punti con il sesto posto. L’incidente è stato un bonus per noi, perché abbiamo potuto chiaramente ottenere più punti della Ferrari, dal momento che Charles non è andato a podio“.

La sfida infernale che sta caratterizzando le prime gare della F1 ad effetto suolo riprenderà il prossimo fine settimana, quando le vetture saranno in pista a Miami. La Red Bull vuole completare la rimonta sulla Ferrari, sapendo di avere tra le mani la miglior monoposto, almeno per il momento.