F1, Red Bull già superiore alla Ferrari? Verstappen dice la sua

Nel mondo della F1, i valori in campo cambiano molto in fretta. Max Verstappen ha commentato gli sviluppi Red Bull ad Imola.

Quella messa in mostra dalla Red Bull e da Max Verstappen è stata una prova di forza impressionante nel GP di F1 ad Imola, a casa della Ferrari. Il Cavallino, purtroppo, non è nuovo a queste batoste in case, visto quanto accaduto anche in passato. Nel 2017, a Monza, le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas rifilarono mezzo minuto a Sebastian Vettel, e da quel momento in poi si spense il sogno iridato della Rossa.

F1 Red Bull e Ferrari (ANSA)
F1 Red Bull e Ferrari (ANSA)

Anche dieci anni prima nel 2007, le McLaren di Fernando Alonso e di Hamilton asfaltarono la Ferrari sul tracciato di Monza, ma poi Kimi Raikkonen riuscì comunque a rimontare, vincendo un mondiale che ebbe dell’incredibile. In questa stagione, invece, sono stati disputati solo quattro appuntamenti, ed al termine mancano ancora 19 gare e tanti mesi.

La F1 targata 2022 ci ha messo di fronte ad un nuovo duello, quello tra Red Bull e Ferrari. La Scuderia modenese è tornata al top grazie ai regolamenti, che sono stati rivoluzionati ed hanno consentito agli uomini di Mattia Binotto di lavorare con largo anticipo a questo progetto, portando in pista un’auto finalmente all’altezza della situazione.

Tuttavia, il team di Milton Keynes continua a far paura, vista la presenza del geniale Adrian Newey, che già in passato ha rifilato delle sconfitte pesantissime alla Ferrari, sia come direttore tecnico della Red Bull, che in McLaren che in Williams. Il progettista britannico sembra aver costruito un’altra astronave, che risolti i problemi di gioventù vuole fare il vuoto sulla concorrenza.

Non ci sono dubbi sul fatto che il Cavallino avesse la macchina da battere nelle prime gare extra-europee, ma che da Imola sia cambiato qualcosa se ne sono accorti anche i meno esperti. La RB18 ha messo in mostra un passo del tutto diverso, anche nella gestione delle gomme dove in precedenza era stata deficitaria rispetto alla rivale.

F1, Verstappen commenta gli sviluppi della Red Bull

Se c’è un team di F1 che sugli sviluppi ha sempre fatto la differenza, quello è proprio la Red Bull. Già ai tempi di Sebastian Vettel, la squadra anglo-austriaca non era solita effettuare degli inizi di stagione così eccellenti, ma iniziava a venire fuori sin dalle gare europee.

Intervistato da “RacingNews365“, Max Verstappen ha commentato quelli che sono stati i miglioramenti sulla sua RB18, giudicando gli sviluppi portati ad Imola: “Dire quanto sia stato grande il miglioramento è sempre difficile, ogni circuito è diverso e la macchina può reagire diversamente. In F1 le cose cambiano in fretta, se guardiamo a Melbourne, la nostra situazione era difficilissima, ad Imola tutto è cambiato“.

Dobbiamo sempre assicurarci che il bilanciamento della macchina sia giusto. Puoi avere la macchina più veloce, ma con un bilanciamento non perfetto, la nostra vettura non funziona come dovrebbe. La Ferrari ha trovato più facilmente il finestra giusta per l’utilizzo delle gomme durante le prime tre gare . Come sappiamo, questo è cruciale con queste nuove auto“.

Va detto che ora il Cavallino dovrà correre ai ripari in fretta. Tranne diversi fondi adottati per cercare di limitare il porpoising, la monoposto di Charles Leclerc e Carlos Sainz non ha mai avuto novità tecniche, e le specifiche sono quelle dei test di Barcellona dello scorso febbraio. Il vantaggio prestazionale di base è andato a farsi friggere, ed ora bisogna augurarsi che il maxi-pacchetto che arriverà in Spagna non darà problemi.

Viceversa, saranno guai seri per i piloti della Scuderia modenese. In casa Red Bull sono invece arrivati due pacchetti, uno nei test in Bahrain ed uno ad Imola, che hanno gradualmente appiattito il gap sino a farlo evaporare. A Miami, c’è in programma l’operazione sorpasso nel mondiale costruttori, cosa che la Rossa vuole evitare.