F1, Lando Norris ne è convinto: i tifosi Ferrari sognano

Il driver della McLaren Mercedes, Lando Norris, è consapevole che il prossimo anno la Ferrari sarà della partita. Ecco cosa ha dichiarato l’inglese.

Lando Norris (Getty Images)
Lando Norris (Getty Images)

Lando Norris ha concluso la stagione 2021 al sesto posto della classifica piloti. La prima parte di stagione del #4 è stata spettacolare, mettendo in luce dei lampi da vero fenomeno. Il pilota della McLaren Mercedes ha sfiorato il suo primo successo a Sochi, nel Gran Premio di Russia. Il giovane non ha seguito i consigli del muretto box, nei palpitanti giri finali sotto il diluvio, perdendo l’occasione di lasciare il primo grande sigillo della sua carriera. La disfatta russa ha segnato l’ultima parte di annata, ridimensionando le performance della prima. Ad Abu Dhabi è arrivata la beffa per Norris, superato in classifica dal suo ex teammate Carlos Sainz. Il pilota della Ferrari ha chiuso al quinto posto con 4,5 punti di vantaggio sul driver della McLaren Mercedes.

Nel 2019 e nel 2020 Lando e Carlos sono stati inseparabili, ridefinendo il concetto di compagni di squadra. Oltre che amici, i due hanno vissuto le emozioni di riportare il team di Woking sul podio, condividendo gioie ma anche dolori. L’assenza di Sainz è pesata molto alla McLaren Mercedes che si aspettava un salto di qualità maggiore con l’inserimento di Daniel Ricciardo. L’australiano ha mancato proprio quella continuità che garantiva lo spagnolo. La squadra inglese ha vissuto alti, come la doppietta di Monza, ma anche bassi disarmanti. La Ferrari ha rimontato e nel finale di stagione si è presa la terza posizione nei costruttori che gli inglesi hanno occupato per tantissime settimane.

La crescita della Rossa è coincisa con degli evidenti passi indietro del team di Woking. Lando Norris ha chiuso davanti a Leclerc per un solo punticino, ma ha rischiato di essere beffato anche dal monegasco in graduatoria mondiale. Daniel Ricciardo ha concluso, invece, il suo primo campionato a Woking con un ottavo posto, ben al di sotto delle aspettative iniziali. Il ritorno dei motori Mercedes avrebbe dovuto permettere uno step in avanti, ma la squadra inglese punterà tantissimo sul cambio regolamentare del 2022.

Quanto guadagna il vincitore di un mondiale di F1? Rimarrete stupiti

Il pronostico di Lando Norris sulla Ferrari

Il nativo di Bristol, come riportato da Marca, ha elogiato il lavoro svolto dai tecnici di Maranello. “I progressi che hanno fatto nell’ultima parte della stagione non hanno avuto nulla a che fare con la macchina – ha dichiarato Norris in merito all’aerodinamica della SF21 – hanno solo migliorato le loro Power Unit. Non credo proprio che abbiano mai avuto un’auto terribile. Mancavano solo dal lato motore“.

La Ferrari, senza clamorosi sviluppi, è cresciuta nella seconda parte di stagione, grazie a qualche cavallo extra. Sul alcuni tracciati congeniali, la Rossa è andata, decisamente, meglio rispetto alla McLaren MCL35M. In vista del 2022 l’inglese non ha subbi sulla ha Ferrari: “Spero che saranno molto competitivi. Quest’anno hanno detto che non hanno investito nello sviluppo della vettura e che erano già concentrati sulla prossima stagione. Loro sono la Ferrari, il team con più successi in F1, e lo sono per qualche motivo. Spero che lotteranno per vittorie e podi la prossima stagione. Se potessimo unirci a questo anche noi, sarebbe fantastico“.

F1, Mercedes W13: nuova power unit mostrata (VIDEO)

Il commento insolito di Lando lascia ben sperare i tifosi di McLaren e Ferrari che si augurano di lottare per il mondiale, insieme agli altri top team. Mercedes e Red Bull Racing hanno monopolizzato l’ultima stagione, ma il prossimo anno è una pagina bianca tutta da scrivere. I giovani talenti della F1 sono in trepidante attesa di testare le prossime vetture. La stagione 2022 si aprirà con le consuete giornate di test sul circuito di Catalunya tra il 21 e il 25 febbraio. Sarà la prima occasione per testare le nuove auto ad effetto suolo, estremamente rivisitate per rispondere al nuovo regolamento tecnico. Ulteriori tre giorni di test dovrebbero svolgersi sul circuito “Sakhir” di Manama in Bahrain tra il 10 e il 12 marzo 2022.