F1, Max Verstappen sfida Alonso: vuole lottare con lui per il titolo

Il campione del mondo 2021, Max Verstappen, non vede l’ora di sfidare nelle posizioni di vertice Fernando Alonso nella prossima stagione.

Fernando Alonso (Getty Images)
Fernando Alonso (Getty Images)

Tra i principali estimatori di Max Verstappen ce n’è uno molto speciale. Il bicampione del mondo Fernando Alonso ha sempre supportato il giovane olandese. Forse lo spagnolo si rivede, in qualche modo, nelle capacità di guida del pilota della Red Bull Racing. Nel corso dell’intera stagione 2021 Fernando ha speso belle parole per Max Verstappen. Il supporto di un campione come Alonso avrà, certamente, caricato il #33 nell’impresa più importante della sua vita.

Il figlio d’arte di Jos, con grande caparbietà, ha vinto il braccio di ferro con il sette volte campione del mondo della Mercedes. Ad Abu Dhabi Max Verstappen ha beffato all’ultimo giro, con un sorpasso in curva 5, il nativo di Stevenage. La Mercedes credeva di aver già conquistato il bottino pieno, sia in classifica costruttori che nella graduatoria dei piloti. Il pilota inglese della Stella a tre punte era riuscito a ricucire il distacco dal diretto contendente alla corona. Lewis Hamilton ha entusiasmato le folle in Brasile, Bahrein e Arabia Saudita, conquistando un filotto di tre vittorie consecutive nel finale di stagione.

La prodigiosa rimonta in classifica piloti aveva condotto Lewis Hamilton alla decisiva sfida di Abu Dhabi a pari merito con Max Verstappen. Il vantaggio del pilota della Red Bull Racing era semplicemente quello di aver vinto una gara in più. Per 54 dei 55 giri totali dell’ultima corsa, il #44 ha dominato la scena. Quando oramai sembrava scritto il suo destino e il traguardo delle otto corone iridate, il caso ha voluto che Nicholas Latifi impattasse contro le barriere arabe. Lo schianto del pilota canadese della Williams ha determinato l’ingresso della Safety Car. Masi ha deciso, una volta ripulita la pista, di far rientrare la vettura di sicurezza per un ultimo infuocato giro finale.

Rosberg mette in guardia Hamilton: Russell può spodestarlo

Il supporto di Fernando Alonso a Max Verstappen

I fan, gli addetti ai lavori e anche i piloti hanno vissuto con il fiato sospeso la decisiva tornata finale della stagione. Fernando Alonso non ha mai fatto mistero di tifare per Max Verstappen. Il pilota olandese, grazie ad una mescola più fresca, è riuscito a sopravanzare il diretto rivale e laurearsi campione del mondo. Il ventiquattrenne ha spezzato l’egemonia del team teutonico che perdurava dal 2014. Nell’era ibrida della Formula 1, infatti, a conquistare titoli mondiali erano stati, esclusivamente, piloti Mercedes. Lewis Hamilton aveva fatto incetta di trionfi, con la sola eccezione del successo di Nico Rosberg nel 2016.

Fernando Alonso ha esaltato il lavoro svolto dal nuovo campione del mondo, esprimendo la sua ammirazione per l’impresa compiuta ad Abu Dhabi. Si tratta di una stima reciproca, come è emerso anche da una recente intervista con David Coulthard per CarNext. Max Verstappen ha dichiarato: “Attualmente ho un’ottima amicizia con Fernando. Quando gareggiavo nel karting mi piaceva già molto il suo stile, perché non si arrende mai e lui è un vero combattente. Purtroppo, negli ultimi anni non è stato in grado di combattere per le prime posizioni, perché non ha avuto la macchina, ma mi piace il suo atteggiamento, è davvero ‘on fire’. La sua grande motivazione richiama l’attenzione e, alla sua età, essere ancora lì, in Formula 1, e voler continuare, voler sempre vincere e dare il massimo…per me è molto bello da vedere“.

F1, c’è un dato storico in questo 2021: non era mai successo!

L’ex pilota della McLaren Mercedes ha chiesto a Max di esprimere un giudizio sulle potenzialità di Alonso su una vettura top. Il prossimo anno lo spagnolo spera di calarsi nell’abitacolo di una monoposto altamente competitiva. Il pilota del Red Bull Racing è conscio che questo cambierebbe gli scenari. “Certo che sarebbe una storia diversa, ma ci rispetteremmo comunque molto. Mi piacerebbe rivederlo davanti, se lo merita, è un due volte campione del mondo di F1 ed è molto bello poter parlare con lui e vedere come la pensa su alcune questioni“, ha concluso Max.