F1, incidente multiplo a Monaco: Leclerc se la ride (VIDEO)

Charles Leclerc ottiene la Pole Position a Monaco in F1, ma il tempo finale viene stoppato da un clamoroso incidente che ha dell’incredibile.

Super Ferrari ancora una volta in qualifica con Charles Leclerc che ottiene la quinta Pole in sette prove della stagione, dimostrando ancora una volta come il campione monegasco sia una scheggia impazzita nel giro secco e ottenere la prima fila a Monaco è un grandissimo traguardo, con il ferrarista che l’ha ottenuta però grazie a una serie di incidenti davvero incredibile.

Charles Leclerc Ferrari (Ansa Foto)
Charles Leclerc Ferrari (Ansa Foto)

Sarà ancora una volta la Ferrari a guardare tutti dalla prima fila, con Charles Leclerc e Carlos Sainz che hanno fatto una grandissima prestazione in qualifica ottenendo la Pole e il secondo posto, in particolar modo è stata grandiosa la prova del monegasco che ha realizzato fin da subito un tempo straordinario.

A dir la verità l’ex Alfa Romeo si stava anche migliorando con un secondo giro in Q3 che stava andando oltre ogni possibilità umana, però sul più bello, a soli 30 secondi dal termine, la prova è stata interrotta a causa di un incidente che ha coinvolto il messicano della Red Bull Sergio Perez, con Sainz che non se n’è accorto e lo ha colpito creando così una vera e propria barriera fatta dalla due monoposto.

Per fortuna Verstappen è stato avvisato per tempo e si è accorto della situazione di pericolo, frenando in tempo e salvando così la sua vettura da un incidente che avrebbe potuto compromettere e non poco una gara che sarà molto complicata domani, con la sua partenza che avverrà solo dalla quarta posizione.

A rendere tutto ancora più comico e incredibile ci ha pensato anche Fernando Alonso, con lo spagnolo della Alpine che subito dopo gli incidenti di Perez e Sainz ha pensato anche lui bene di schiantarsi contro un altro muretto e dunque in pista c’era davvero una situazione incredibile.

L’incidente di Perez che fa gioire Leclerc e la Ferrari

Bisogna dire che molto probabilmente anche se la qualifica fosse stata conclusa normalmente la Ferrari di Leclerc non avrebbe avuto nessuno in grado di metterlo in difficoltà e di mettere in discussione la sua Pole Position, anche perché si stava migliorando e non poco nel secondo giro.

Dunque da un lato rimane anche il rammarico di non poter sapere che tempo sarebbe stato in grado di realizzare l’idolo di casa, ma alla fine va bene così perché Monaco è una delle tappe più complicate della stagione, con l’incidente contro il muro che è sempre dietro l’angolo.

La Ferrari dunque risparmia un pochino le gomme nel finale e dovrà solo limare qualche piccolo acciacco al musetto anteriore della Rossa di Sainz, con lo spagnolo che ha toccato sì le vettura di Perez ma non in maniera così importante da poter creare danni eccessivi.

Dopo la Pole Position ottenuta nella scorsa stagione, al termine di un’altra qualifica pazza che lo aveva però visto schiantarsi contro il muretto, ora però è tempo per Charles di sfatare il mito del suo circuito di casa che non, dove non è mai stato in grado di vincere e di ottenere punti e di fatto per lui sarà la prima volta che partirà dalla prima fila.

Perez dunque ha fatto un bel regalo alla Ferrari e ora la Red Bull avrà davvero di che pensare per poter rimettere in sesto la vettura dell’ex Racing Point.