F1, dopo le polemiche ecco il gesto inaspettato: notizia fantastica per i fan

Si tratta di una notizia in cui moltissimi tifosi di F1 speravano. Quanto accaduto a Spa è stato triste per il Circus che vuole rimediare.

F1 (GettyImages)
F1 (GettyImages)

Il campionato di F1 targato 2021 è uno dei più incerti ed entusiasmanti di sempre. Tralasciando per un attimo la sfida tra Mercedes e Red Bull, con Lewis Hamilton e Max Verstappen che sono vicinissimi in classifica, abbiamo assistito a tantissime gare molto divertenti, che hanno visto protagonisti diversi piloti.

L’esempio più calzante è forse il Gran Premio di Ungheria, dove, a causa delle condizioni meteo avverse nei primi giri, la vittoria se la sono giocata due team inaspettati. L’Alpine di Esteban Ocon ha avuto ragione dell’Aston Martin di Sebastian Vettel, al termine di 70 giri di battaglia. Il tedesco è stato poi squalificato, ma la corsa è stata vissuta tutta d’un fiato.

Anche Monza, dove la McLaren ha fatto doppietta con Daniel Ricciardo e Lando Norris, ha reso protagonisti degli outsider, che hanno approfittato alla grande del suicidio tra Hamilton Verstappen. Quello che gli organizzatori della F1 si augurano è che tutto ciò accada anche nel 2022, quando i regolamenti che prevedono delle monoposto ad effetto suolo potrebbe avvicinare le prestazioni.

Il dominio del team di Brackley negli ultimi anni ha fatto si che le regole venissero riviste, con monoposto “standardizzate” tra loro, in modo da non creare dei gap abissali come avvenuto nel 2009 a favore della Brawn GP e nel 2014 con la stessa Mercedes a farla da padrone.

Il 2021 ha visto il verificarsi di uno degli eventi più vergognosi della storia della F1, ovvero quello che è accaduto nel corso del GP del Belgio a Spa. Il fine settimana delle Ardenne è stato funestato dal maltempo, con una pioggia intensa che ha segnato le qualifiche e reso impossibile la disputa della gara.

F1, si corre ai ripari dopo Spa

Il mondo della F1 perse credibilità per le decisioni di Michael Masi, direttore di gara della FIA. Il sostituto del compianto Charlie Whiting fece rimandare la partenza di diverse ore, salvo poi farla partire sotto safety car per far disputare appena due tornate. Subito dopo, è stata nuovamente esposta la bandiera rossa dichiarando la fine dell’evento.

Ricordiamo che, in caso di almeno due giri completati, la gara viene dichiarata valida e vengono assegnati punti dimezzati, per cui vengono acquisiti i pagamenti dei diritti televisivi e non occorre rimborsare i biglietti venduti. In barba alla passione dei fans, rimasti per tutto il giorno sotto il diluvio ed immersi nel fango.

Gli organizzatori, circa due mesi dopo il fattaccio, hanno emanato un comunicato, che vi riportiamo per intero: “A seguito dell’impatto del meteo sul GP del Belgio disputato domenica 29 agosto, la Formula 1 ed i promotori stanno lavorando su diverse opzioni per chi aveva acquistato un biglietto, per esprimere la nostra riconoscenza e ringraziarli per il loro impegno. Diffonderemo nuovi dettagli il prima possibile, per ringraziare nuovamente i tifosi che continuano a supportare la passione per la F1“.

LEGGI ANCHE >>> F1, può saltare un Gran Premio storico: i tifosi sono in ansia

Probabilmente verrà attuato qualche sconto sui biglietti della prossima stagione, visto che il rimborso completo non è previsto dai regolamenti. Quando accadde a Spa non è poi troppo lontano dal GP degli USA 2005 di Indianapolis, quando solo sei vetture presero il via per via dei problemi alle gomme Michelin. Questi due eventi sono i punti più bassi toccati dal Circus nell’era moderna.