Leclerc e Verstappen da record: centrato un primato che durava da 43 anni

I contendenti alla corona iridata hanno fatto la storia in questo inizio di stagione. Charles Leclerc e Max Verstappen stanno, letteralmente, facendo impazzire gli appassionati di F1.

Max Verstappen ha risposto colpo su colpo agli acuti di Charles Leclerc. Il monegasco è stato bravissimo ad inizio campionato a capitalizzare il vantaggio e l’affidabilità della F1-75. Il leader della classifica ha segnato uno straordinario hat-trick all’esordio in Bahrain. Per le statistiche di F1 si ottiene marcando la pole position, la vittoria e il giro più veloce in gara.

F1 Leclerc Verstappen (LaPresse)
F1 Leclerc Verstappen (LaPresse)

La prova maiuscola del Bahrain è stato sovvertita dalla rimonta di Max Verstappen nel Gran Premio di Arabia Saudita. Il campione del mondo è riuscito a tenere testa al ferrarista, beffandolo nel finale dopo un testa a testa accesissimo. Il pilota della Red Bull Racing si è subito rifatto della delusione del ritiro al debutto. La storia, però, si è ripetuta a Melbourne con l’improvviso DNF del toro olandese.

La Rossa ne aveva di più in Australia, esattamente come in Bahrain. Il pilota monegasco è stato eccezionale, celebrando il suo primo grand chelem o anche chiamato grand slam. Si tratta di hat-trick, senza mai cedere la prima posizione. Si tratta di un evento più unico che raro, se pensate che Michael Schumacher lo ha festeggiato in sole cinque occasioni in carriera. Lewis Hamilton ci è riuscito sei volte, mentre il primatista mondiale è Jim Clark con otto grand chelem.

Ad Imola, invece, Charles Leclerc ha compiuto il suo primo errore della stagione, finendo in testacoda nel tentativo di superare Sergio Perez. Si è tratto del primo sbaglio da Monaco dello scorso anno. Il monegasco sta facendo una grande stagione, avendo chiuso tra i primi tre ogni sessione finora e, insieme a Russell, è l’unico ad aver concluso sempre in zona punti nella prima parte di campionato.

Il traguardo di Max Verstappen e Charles Leclerc

Max Verstappen non è stato da meno, fermato solo dai problemi di affidabilità. Ad Imola è stato un autentico mattatore, riuscendo a conquistare, nello stesso weekend, la pole position, la Sprint Race, la gara domenicale e il giro più veloce. Il campione del mondo in carica si è portato a casa tutti i 34 punti disponibili, posizionandosi a 27 punti da Charles Leclerc in classifica piloti. L’olandese è stato perfetto, sfruttando al massimo il potenziale della RB18 sul tracciato italiano.

Il figlio d’arte di Jos è stato il primo nella storia della categoria regina del Motorsport a vincere sia la SR che il GP. Nel 2021 aveva vinto la Sprint Race di Silverstone, ma era stato costretto al ritiro in gara per il colpo di Hamilton. A Monza, invece, aveva trionfato Valtteri Bottas, per poi doversi inchinare a Daniel Ricciardo il giorno successivo. Il finlandese ha ottenuto il successo anche in Brasile per poi lasciare spazio alla strepitosa vittoria di Lewis Hamilton.

In questa stagione Red Bull Racing e Ferrari hanno fatto la voce grossa. Charles Leclerc e Max Verstappen hanno conquistato un record che durava da 43 anni. I due hanno ottenuto un grand chelem o grand slam a testa. Il driver olandese ci è riuscito nel Gran Premio dell’Emilia Romagna, mentre il monegasco ha ottenuto il suo primo grand chelem nello scorso Gran Premio d’Australia.

Per Max Verstappen si è trattato del suo secondo in carriera. La sfida è appena cominciata tra i due giovani classe 1997 che si danno battaglia sin dai tempi del kart. Il campione del mondo in carica può fare affidamento su una maggiore esperienza ad altissimi livelli, sotto pressione, ma il principe di Monaco non è da meno. La prossima battaglia avverrà l’otto maggio sul tracciato cittadino di Miami. Per i piloti sarà una vera incognita, dato che si tratterà della prima edizione della corsa.