F1, Toto Wolff lancia la Ferrari: ecco perché sarà davanti a tutti

La Ferrari vuole tornare al top della F1, e Toto Wolff è convinto che a Maranello stiano svolgendo un ottimo lavoro. Ecco cosa ne pensa.

Toto Wolff (Getty Images)
Toto Wolff (Getty Images)

L’obiettivo della Ferrari è quello di tornare a vincere, ma nella F1 odierna non è facile ottenere dei risultati di rilievo considerando la superiorità di Mercedes e Red Bull. I due top team hanno scavato un solco notevole nei confronti del Cavallino dal 2020 in avanti, a causa dell’accordo segreto stretto tra Mattia Binotto e la FIA che ha tolto cavalli pesanti alla power unit prodotta a Maranello.

Dopo due anni di purgatorio dove sono arrivati la miseria di sette podi, due pole position e nessuna vittoria, la rossa deve tornare a fare la parte del leone. I nuovi regolamenti sono una grande opportunità per tentare di risalire la china, anche se gli avversari non staranno di certo a guardare senza migliorarsi ulteriormente.

Quel che è certo è che la Ferrari sta investendo moltissimo sul nuovo progetto. Nella F1 del 2022 sarà fondamentale azzeccare sin da subito la monoposto perfetta, dal momento che gli sviluppi saranno molto limitati. Nel 2014, ad esempio, la Mercedes costruì un’astronave invincibile, e solo la Red Bull è riuscita a creare una monoposto all’altezza, ben sette anni dopo.

Dal canto suo, la rossa non si presenta in pista con la vettura migliore del lotto dal lontano 2008, quando arrivò l’ultimo mondiale costruttori, il sedicesimo della storia del Cavallino. 14 anni sono un’eternità, e manca davvero poco ad eguagliare il record negativo relativo al digiuno dalla coppa a squadre. Nel 1983, la Ferrari si impose per il secondo anno consecutivo, e soltanto nel 1999 tornò a fare festa. Nel campionato che scatterà il 20 marzo in Bahrain occorre partire subito davanti, per sperare di giocarsela nel resto della stagione.

F1, ecco come si guiderà la Red Bull RB17: cambierà tutto per Verstappen

F1, Toto Wolff crede nella Ferrari

Tra Ferrari e Mercedes ci sono state delle splendide battaglie nel biennio 2017-2018, ma la rossa non è mai riuscita a giocarsela sino in fondo. Il team di Brackley ha sempre chiuso i conti con un paio di gare d’anticipo, avvantaggiandosi dei problemi di affidabilità, degli errori di strategia e di guida di Sebastian Vettel, che non è riuscito a fermare il dominio di Lewis Hamilton sulla F1 turbo-ibrida.

Intervistato da “RacingNews365“, il team principal della Stella a tre punte, Toto Wolff, ha sottolineato che la Ferrari potrebbe essere in grande forma nel 2022: “Saranno nel gruppo dei migliori il prossimo anno, sono una grande realtà e li vedo in grado di giocarsi qualcosa di importante quando si spegneranno i semafori. Loro hanno avuto molte più possibilità di sviluppo visti i risultati negativi del 2020, per cui è logico credere che si presenteranno con una vettura competitiva. Dobbiamo stare attenti anche ad altre squadre che faranno un bello step in avanti, la lotta sarà molto serrata“.

Prost mette in guardia Hamilton: Verstappen può fare il bis

La F1 potrebbe regalarci un mondiale molto combattuto e divertente, ma esiste anche il rovescio della medaglia. Nel 2009 e nel 2014, anni delle ultime due rivoluzioni regolamentari, le stagioni vennero dominate da un team che non lasciò neanche le briciole agli avversari: nel primo caso si trattava della Brawn GP, nel secondo della stessa Mercedes. Occorre augurarsi che non accada nulla di simile, altrimenti saranno anni difficili per lo spettacolo.