Alonso, che bordata all’Alpine: parole velenosissime

Tanta amarezza per Alonso sabato in occasione della Sprint Race, alla quale non ha potuto prendere parte per un problema tecnico alla sua Alpine.

Incredibile quanto successo a Fernando Alonso al momento del via della Sprint Race del Gran Premio d’Austria 2022 di F1. Lo spagnolo non ha potuto partire neppure per il giro di ricognizione, la sua monoposto è stata portata al box e ha dovuto ritirarsi per un problema tecnico.

Fernando Alonso (Ansa Foto)
Fernando Alonso (Ansa Foto)

Un colpo di scena davvero inaspettato e una grossa delusione per il pilota, che sperava di conquistare un buon piazzamento e di garantirsi così una buona posizione sulla griglia di partenza della gara principale. Invece, dovrà scattare in ultima fila oggi e ciò rappresenta un grosso handicap. Non sarà semplice rimontare fino alla top 10.

Proprio quando la stagione del due volte campione del mondo di Formula 1 sembrava finalmente aver preso una svolta positiva, è arrivato un guasto elettrico alla sua Alpine. Sono rimasti tutti scioccati nel vedere che l’ex driver di Ferrari e McLaren non è neppure riuscito a partire sabato.

F1 GP Austria 2022: Alonso punge Alpine

Nel post Sprint Race era visibile la delusione di Alonso per non aver potuto gareggiare: “C’è stato un problema di affidabilità – ha dichiarato – ancora alla mia macchina, come sempre. La batteria non andava, ho provato a ripartire con una batteria esterna ma c’era qualcosa di più”.

Le parole di Fernando suonano come una frecciatina all’Alpine, dato che fa intendere che la monoposto del compagno Esteban Ocon (sesto al traguardo) è sempre più affidabile della sua. Forse al team non farà esattamente piacere sentire certe dichiarazioni dal pilota spagnolo, però è tempo di concentrarsi sulla gara e non sulle polemiche.

Il due volte iridato di F1 spera di riuscire a fare una buona rimonta. Ammette che quest’anno si sente particolarmente forte e che avrebbe potuto ottenere molti più punti di quelli che ha oggi in classifica: “A livello di performance sto facendo una delle mie stagioni migliori. Ho buon feeling con la vettura e posso spingere, però mi mancano tanti punti in campionato perché ho avuto spesso problemi. Non posso farci molto, do sempre il massimo”.

Certamente Alonso ha rimpianti per come sono andare le cose in Arabia Saudita, Australia ed Emilia-Romagna: zero punti. A Jeddah e Imola due ritiri, a Melbourne è andato a sbattere in qualifica per un problema tecnico e poi in gara è stato sfortunato, chiudendo solo diciassettesimo. Poteva ottenere di più, non ci sono dubbi. Nonostante i quasi 41 anni, è ancora molto competitivo.

Anche in Austria ha un potenziale da top 10, ma il guaio di affidabilità della Sprint Race lo mette in una difficile situazione per la gara di oggi. Recuperare posizioni fino alla zona punti richieste una grossa impresa e anche una buona dose di fortuna.