Ferrari male nel 2021? Binotto fa una rivelazione clamorosa

Le Ferrari sono al terzo posto nella classifica dedicata alle scuderie, ma non hanno combattuto per il Mondiale, ecco come mai.

Mattia Binotto (GettyImages)
Mattia Binotto (Getty Images)

La Ferrari non ha scontentato del tutto i propri tifosi, nell’anno 2021, che ora vede combattere Verstappen e Hamilton per il titolo e che ha lasciato fuori sia Charles Leclerc che Carlos Sainz. Infatti i due si sono spesso lamentati, ultimo a sbottare il monegasco, dopo il Qatar.

Se i ferraristi non sono infelici, forse è anche per merito degli stessi piloti, ma è da dire che al momento la classifica Costruttori, vede la Rossa, dietro soltanto a Red Bull e Mercedes. Qualcosa si è mosso, ma è troppo poco. Maranello reclama i fasti di un tempo.

La Ferrari aveva già la testa al 2022?

A sentire le parole di Mattia Binotto rilasciate in una intervista al sito francese di Motorsport non si fa di certo fatica a credergli. La confessione però, è abbastanza singolare. Le Ferrari avrebbero corso nel 2021 soltanto per onor di firma, o quasi.

Ecco infatti, cosa dice il team principal Ferrari: La SF21? Non è mai stata sviluppata per davvero. Abbiamo solo fatto degli sviluppi all’inizio della stagione, e basta”. A Maranello, avrebbero infatti puntato tutto sul Mondiale 2022, in cui tante regole cambieranno e per questo, anche le vetture saranno completamente diverse. Infatti, come si era già capito, le Power Unit montate in Russia e Turchia, oltre ad aiutare le Ferrari quest’anno, erano lì anche come test, per le vetture della prossima stagione.

LEGGI ANCHE>>> Ferrari: chi è il miglior pilota di sempre della Scuderia di Maranello?

Alcuni dati, sembrano remare contro la Ferrari che correrà nel 2022, ma solo l’asfalto ci dirà se avevano ragione. Tornando alle Power Unit, in casa Rossa sapevano benissimo che montarne ancora di nuove sarebbero costate penalità in partenza per la stagione in corso, ma evidentemente almeno per stavolta, Leclerc e Sainz hanno ricevuto le proprie rassicurazioni. Intanto, in attesa di capire in che modo aiuteranno le Ferrari nella prossima stagione, c’è una classifica Costruttori da lasciare invariata. Al momento, il cavallino ha 297.5 punti, mentre la McLaren quarta, ne ha 258.