La Ferrari rinasce, Leclerc e Sainz ci credono: arriverà la prima vittoria?

In casa Ferrari è stato un ottimo venerdì con Leclerc secondo e Sainz che ha mostrato un buon passo gara. Ecco i loro pensieri.
Piloti Ferrari, Sainz e Leclerc (GettyImages)
Piloti Ferrari, Sainz e Leclerc (GettyImages)

Sul tracciato di Istanbul è andato in scena il venerdì di prove libere. Se Lewis Hamilton con la Mercedes ha dimostrato di poter avere una marcia in più, la Ferrari non è stata troppo da meno grazie a Charles Leclerc. Se si considera che il campione del mondo dovrà scontare dieci posizioni di penalità in griglia, l’ottimismo nel box di Maranello può essere ben giustificato.

Le due rosse, dotate entrambe della power unit numero quattro con un ibrido aggiornato, hanno mostrato un ottimo potenziale. Leclerc ha piazzato un tempo che gli ha permesso di restare a soli 166 millesimi dal leader del mondiale, risultato l’unico oltre ad Hamilton a sfondare il muro dell’1’24”.

Carlos Sainz non è andato oltre il decimo tempo, ma non ha mai cercato il giro veloce. Lo spagnolo partirà infatti dal fondo vista la delibera della quarta unità propulsiva, ma ha fatto un eccellente lavoro sul long run. Sia Carlos che Charles si sono esaltati in configurazione gara, girando spesso e volentieri sui tempi Mercedes e dimostrandosi più in forma delle Red Bull.

Va detto che la RB16B non sembra ancora aver trovato il giusto feeling con l’Istanbul Park, e solo nel finale Max Verstappen ha effettuato un’ottima prestazione che lo ha riallineato con il grande rivale. L’incognita maggiore riguarda il tempo, visto che sia per domani che per domenica è prevista pioggia. La qualifica dovrebbe avvenire quasi al 100% con gomme da bagnato, un ulteriore fattore che garantisce spettacolo.

La Ferrari vola in Turchia: ecco cosa hanno detto i piloti

Sia Leclerc che Sainz hanno mostrato un moderato ottimismo, anche se lo spagnolo è deluso al pensiero di dover partire in fondo alla griglia: “Vedere che Charles può lottare per il podio da un lato mi da fiducia. Io dovrei rimontare tante posizioni per farlo. Dall’altro mi abbatte un po’, perché avrei potuto essere anche io lì a lottare, guardando il passo della macchina questo weekend“.

LEGGI ANCHE >>> Svolta Ferrari, il nuovo motore fa volare Leclerc: la rossa è tornata?

Il monegasco ha confermato il gran lavoro fatto dal Cavallino, ed appare molto ispirato a portare a casa un gran risultato: “Il feeling è stato buono per tutta la giornata, ma non dobbiamo lasciarci trasportare troppo perché penso che i top team abbiano ancora carte da scoprire. Noi siamo andati bene anche con tanto carburante. Tutto sembra positivo per ora, ma è solo venerdì. Dobbiamo tenere la testa bassa e lavorare per cercare di ottimizzare l’assetto della macchina così da disputare una qualifica perfetta domani“.  Durante le sessioni odierne, Charles è stato costantemente all’attacco, arrivando anche lungo in un paio di occasioni mentre tentava di attaccare il miglior tempo di Hamilton. Un altro dettaglio positivo riguarda il fatto che durante il suo best lap è arrivato al secondo giro sulla gomma Soft, ovvero quando il grip dello pneumatico nuovo già lo stava abbandonando.