Dramma Giovinazzi, lascia la F1: ecco dove lo vedremo nel 2022

Antonio Giovinazzi è ormai fuori dall’Alfa Romeo Racing, al suo posto Zhou. Il pugliese è diretto verso una nuova avventura nel motorsport.

Giovinazzi (GettyImages)
Giovinazzi (GettyImages)

La carriera di Antonio Giovinazzi in F1 è ormai segnata. Nella giornata di oggi è arrivato l’annuncio di Guanyu Zhou come nuovo pilota dell’Alfa Romeo Racing, andando a far coppia con Valtteri Bottas. La squadra elvetica cambia dunque l’intera line-up di drivers, andando dopo che Kimi Raikkonen aveva annunciato l’addio al Circus già alcuni mesi fa.

Si tratta di una notizia davvero triste per l’automobilismo italiano, che dal 2019 in avanti aveva ritrovato un rappresentante a tempo pieno nella massima serie. Il 2011 fu l’ultimo anno di Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi, ma in seguito ci sono state ben sei stagioni consecutive senza un nostro pilota al via.

Questo il comunicato del team: “Il pilota dell’Alfa Romeo Racing Orlen, Antonio Giovinazzi,  lascerà la squadra al termine del campionato di Formula 1 2021, dopo tre anni in cui ha corso con il team di Himwil. Gli auguriamo il meglio per il futuro ringraziandolo per aver fatto parte del nostro viaggio“.

Giovinazzi debuttò con la Sauber in Australia nel 2017, prendendo il posto dell’infortunato Pascal Wehrlein anche in Cina. Al rientro del tedesco, Antonio tornò a svolgere un gran lavoro al simulatore in Ferrari, disputando anche una 24 ore di Le Mans nel 2018 in classe GTE PRO con una 488 di AF Corse.

Giovinazzi, ecco il suo futuro

Dal 2019 in avanti, Giovinazzi aveva trovato un posto fisso in Alfa Romeo, al fianco di Raikkonen. Dopo un inizio difficile, il pugliese ha iniziato ad alternare prestazioni di alto livello ad errori più o meno gravi, ma mettendo sempre in mostra una velocità degna dei migliori.

La sua grande sfortuna è quella di essere incappato in un team ben lungi dall’essere competitivo, condizionato anche dalla crisi della power unit Ferrari del 2020. In questa stagione, per Antonio è arrivato solo un punto, ottenuto con un decimo posto a Monaco. Tra i ricordi migliori le grandi qualifiche di Zandvoort e Monza, dove ha dato prova di grandi capacità sul giro secco.

Finita la carriera in F1, il nativo di Martina Franca sta pensando al proprio futuro. La pista più accreditata sembra essere quella della Formula E, categoria che negli anni ha accolto molti ex piloti del Circus. In Brasile, è avvenuto un incontro tra Giovinazzi ed il CEO della serie “full electric” Alejandro Agag.

Antonio potrebbe far coppia con Sergio Sette Camara con il team Penske, secondo quanto dichiarato dalla testata TheRace.com. L’unico concorrente sembra essere Daniil Kvyat, ex Toro Rosso e Red Bull in F1 ed attualmente terzo pilota Alpine. Il russo non sembra essere in grado di poter competere con Giovinazzi, che tramite il lavoro del manager Enrico Zanarini potrebbe approdare a breve nel team americano.

LEGGI ANCHE >>> Mercedes, spunta fuori un’arma segreta: cos’è quella stranezza? (VIDEO)

La nuova stagione di Formula E partirà il 29/30 novembre con una sessione di prove a Valencia, sul tracciato Ricardo Tormo. Il 28 gennaio scatterà la nuova stagione in Arabia Saudita, sul cittadino di Dir’iyya. Il tempo per un eventuale annuncio di Antonio non manca, in attesa del programma Ferrari a Le Mans. L’Hypercar dovrebbe essere uno degli obiettivi del pugliese nel prossimo futuro, sempre con la speranza di un possibile ritorno nel Circus iridato.