Hamilton scherzo assurdo I Toyota indistruttibile I Peel P50 fai da te

Lewis Hamilton si è ritrovato a Montreal ed ha scherzato dopo il podio. Guardate questi modelli di Toyota e Peel, susciteranno scalpore.

Come al solito, ritornano le notizie più interessanti della settimana per quello che riguarda il mondo del motorsport e dell’automotive. Lewis Hamilton è il protagonista assoluto, ma c’è da discutere anche su un modello molto particolare prodotto dalla Toyota, ed anche della Peel P50, un’auto che gli acquirenti possono anche montare presso le proprie abitazioni, un qualcosa di difficilmente immaginabile sino a poco tempo fa.

Hamilton, Toyota e Peel
Hamilton, Toyota e Peel

Hamilton, scherzo all’assitente dopo la gara

Lewis Hamilton è stato protagonista di una gran bella gara domenica scorsa in Canada, dove ha ottenuto la terza posizione. Si è trattato del secondo podio stagionale dopo quello in Bahrain, e per la seconda volta in stagione è riuscito a battere il compagno di squadra George Russell, che con il quarto posto di Montreal mantiene comunque un bel vantaggio sul sette volte campione del mondo in classifica mondiale.

Il nativo di Stevenage può comunque sorridere, visto che la pista di Montreal gli ha dato nuovamente motivo di sorridere. Da queste parti, Hamilton ha ottenuto la prima pole position e la prima vittoria della carriera nel 2007, ai tempi della McLaren, per poi imporsi anche nel 2010 e 2012 con il team di Woking, per poi ripetersi anche con la Mercedes nel 2015, 2016, 2017 e 2019.

Lewis è sicuramente un amante di questo tracciato, cosa che può avergli dato la giusta motivazione per riproporsi nelle prime posizioni, battuto soltanto dalla Red Bull di Max Verstappen e dalla Ferrari di Carlos Sainz, i quali hanno a disposizione dei siluri imprendibili rispetto alle frecce d’argento in questa stagione.

Prima del week-end del Canada, tra Lewis e la fisioterapista Angela Cullen era stata fatta una sorta di scommessa: se l’asso britannico avesse chiuso sul podio, lei si sarebbe dovuta buttare nel fiume che costeggia l’Ile de Notre Dame. Detto fatto, Lewis ha chiuso terzo e la donna è stata “costretta” ad onorare il patto, gettandosi nelle acque dietro al paddock. Il tutto è stato immortalato da un video che potrete trovare sul nostro sito. Per approfondire la notizia leggi qui.

Toyota, ecco l’indistruttibile Land Cruiser 300

La Toyota è famosa per essere una casa automobilistica molto all’avanguardia, che ha investito prima di tutti nell’ibrido. Anche nel mondo delle corse, il costruttore giapponese si è tolto moltissime soddisfazioni, anche se in F1 le cose non sono andate come sperato. Nell’endurance e nei rally, invece, tutto è andato alla grande, con il team Gazoo Racing che ha appena vinto la quinta 24 ore di Le Mans consecutiva con la GR010 Hybrid.

Per quanto riguarda l’automotive, oggi vi parliamo di un modello unico, la Land Cruiser 300. Questa vettura riesca a resistere al lancio in simultanea addirittura di ben sei granate posizionate sul tetto, quattro nel sottoscocca e addirittura due mine all’interno del carico di TNT da 15 kg, un qualcosa di incredibile e di difficilmente pensabile da un essere umano dotato di cognizione di causa.

Il motore è un V6 biturbo 3.5 benzina e che presenta al suo interno una carica potenziale a dir poco sensazionale, tanto è vero che possiamo notare addirittura 415 cavalli, mentre il secondo motore è un 3.3 diesel sicuramente meno prestazionale ma comunque con ben 309 cavalli.

Peel, ecco la curiosa P50 che puoi montare a casa tua

A proposito di vetture uniche, è il caso di introdurre quella che è la Peel P50. Si tratta di un modello unico, è lunga 1,37 metri, larga 1,04 e alta 1,2. Fa sembrare un’altra celebre piccola come la BMW Isetta quasi un gigante in confronto a questa. Se poi ci mettiamo il peso, di soli 105 chili, si capisce bene che questa non è un’auto normale. Ha solo tre ruote, ma la cosa incredibile è che puoi montarla a casa tua. Per approfondire la notizia leggi qui.