Hamilton, rivelazione della Mercedes: ecco cosa è successo davvero

Non essendo tra i protagonisti della corsa, quanto fatto da Hamilton nel Principato è passato inosservato. Ora la Mercedes spiega.

Da quando è cominciata la stagione 2022 della F1, Lewis Hamilton è uscito dal radar. Il suo stato di forma non eccezionale e l’abilità del compagno di squadra Russell di metterlo subito in difficoltà ne hanno oscurato incredibilmente la figura. Se fino a poco tempo fa era lui il favorito ad ogni weekend, ora neppure viene preso in considerazione. E mentre il target relativo all’ottavo titolo si allontana, sono altri a prendersi gli applausi e l’attenzione dei media.

Lewis Hamilton, Mercedes (Ansa Foto)
Lewis Hamilton, Mercedes (Ansa Foto)

Anche per questo motivo, quanto avvenuto nel bel mezzo del GP di Montecarlo dello scorso fine settimana è passato in sordina. Nessuno se n’è accorto e ha dato peso alla questione.

Hamilton e la decisione presa a Monaco

Va detto che non capita spesso di vedere qualcosa del genere. Anzi, Ham potrebbe essere stato il primo in assoluto in un evento del Circus dove nulla può essere estemporaneo. Ma entriamo nel dettaglio di quanto successo. Il britannico aveva preso il via della gara con un casco speciale disegnato dall’artista contemporaneo Daniel Arsham. Di color lilla, si ispirava alla pietra preferita del #44, ovvero l’ametista, simbolo di protezione e guarigione. Un pezzo unico prodotto assieme ad una statua, poi venuta per scopi benefici.

Durante il periodo di sospensione del gran premio per l’incidente occorso a Mick Schumacher, l’asso di Stevenage ha però optato per cambiarlo tornando al suo classico elmetto giallo con cui è giunto alla bandiera a scacchi.

In condizioni di bagnato e scarsa visibilità è importante indossare una visiera chiara“, ha spiegato il capo delle operazioni di pista della Mercedes Andrew Shovlin. “Poi però con il fondo che si stava asciugando e il sole quasi al tramonto ha preferito metterne una più scura così da migliorare il contrasto ed evitare di rimanere abbagliato”.