Il dramma di Jorge Lorenzo: quella paura che l’ha devastato

Jorge Lorenzo ha parlato in esclusiva della sua esperienza in MotoGP e di cosa accade quando un pilota scivola rischiando sul serio.

Lorenzo (GettyImages)
Lorenzo (GettyImages)

Nonostante un ritiro avvenuto da ormai due anni, Jorge Lorenzo continua ad essere una delle icone della MotoGP moderna. Il cinque volte campione del mondo spagnolo è stato uno di coloro che ha maggiormente segnato questa epoca, portando a casa vittorie su vittorie e rendendosi protagonista di duelli mozzafiato. In Italia non c’è un grande amore verso questo rider, dotato di uno straordinario talento.

Quello che è accaduto tra lui e Valentino Rossi nel 2015 è ancora una ferita terra, poiché il maiorchino è stato in grado di strappargli il decimo titolo proprio sul filo di lana. Tutti, ma proprio tutti, hanno urlato al complotto spagnolo, ordito da Marc Marquez, il quale, in pista, non ha fatto davvero nulla per dimostrare il contrario o almeno provarci.

Nel gran finale di Valencia, il pilota Honda decise praticamente di sacrificarsi, restando alle spalle di Lorenzo per tutta la gara preservando la conquista del mondiale. Per tutti i tifosi del “Dottore” fu un durissimo colpo, ed ultimamente sono uscite nuove rivelazioni su quanto accadde in quella domenica di novembre.

Lo stesso Jorge, aveva dichiarato in un’interessante intervista che Marquez aveva corso quel campionato con la precisa idea di far perdere il campionato al pilota di Tavullia. L’idea era nata ad Assen, nel Gran Premio d’Olanda: Valentino Rossi ed il nativo di Cervera si dettero battaglia per tutta la gara, ma alla fine la Yamaha #46 tagliò l’ultima curva volando via per poi vincere. Da quel momento in poi, l’iberico si è prefissato quell’unico obiettivo.

Valentino Rossi lancia una grande novità: annuncio incredibile (FOTO)

Lorenzo, ecco come ci si rialza dalla paura

Jorge Lorenzo ce l’ha fatta per ben tre volte a diventare campione del mondo in MotoGP, ma quelle con più onore furono il 2010 ed il 2012. Non è giusto dire che nel 2015 non meritasse il campionato, perché aveva comunque operato una buona rimonta nel finale di stagione, ma l’ultima gara lascia perplessi.

La carriera del maiorchino si è poi complicata e non poco, con il biennio passato in Ducati tra il 2017 ed il 2018 in cui sono arrivate poche soddisfazioni. Jorge ha iniziato a vincere proprio quando aveva già annunciato il suo passaggio in Honda per ll 2019, stagione che pose fine ai suoi sogni di gloria, anche a causa di un terribile infortunio.

Jorge Lorenzo è uno dei protagonisti della serie DAZN “Yo, Pilot“, fatta di quattro capitoli che uscirà ogni settimana. L’ex rider Yamaha si è concentrato molto sul tema del coraggio e del saper superare un brutto incidente, cosa fondamentale quando si viaggia a 350 km/h su due ruote.

MotoGP, Valentino Rossi torna in MotoGP su Ducati? Dall’Igna chiarisce

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ho cercato sempre di essere coraggioso, di non aver mai paura e di dare il massimo sin dal 2008. A volte ho patito dei brutti spaventi, come in Cina, a Le Mans ed al Montmelò, ed in quei momenti ebbi addirittura il terrore di risalire su una moto. Poco dopo, però, lo dovetti superare. La cosa più spaventosa è sapere che c’è il rischio di morire o di restare con un handicap fisico per tutta la vita, e non è un concetto facile da fronteggiare“.