Koenigsegg Gemera, ecco il nuovo prototipo: spettacolo puro (VIDEO)

Il patron dell’azienda svedese Koenigsegg ha voluto svelare al mondo il suono del motore dell’ultima nata, ancora in fase di test.

Sono tanti i marchi che si danno battaglia nell’ambito della auto sportive. Da Ferrari a Lamborghini, passando per Porsche e Maserati. Ma c’è una casa svedese che da anni si è inserita, producendo vetture che sono dei veri gioielli che sfidano apertamente i grandi marchi del settore. Ed è la Koenigsegg. Fondata nel 1994 a sede ad Ängelholm, ha prodotto il primo prototipo nel 1996 grazie a un’idea di Christian von Koenigsegg, che fu aiutato nell’impresa dal designer David Crafoord. Un modello che poi rimase sul mercato in pochi esemplari fino al 2003.

Il marchio Koenigsegg su una ruota di un suo ultimo modello (foto ufficiale)
Il marchio Koenigsegg su una ruota di un suo ultimo modello (foto ufficiale)

Tanti passi in avanti ha fatto l’azienda svedese, che ora sta sviluppando in maniera maniacale un nuovo modello, la Gemera, di cui è prevista una produzione complessiva di 300 esemplari.

Koenigsegg Gemera, un sound da far paura

Presentata il 3 marzo 2020 durante una trasmissione online via streaming organizzata dallo stesso patron Christian von Koenigsegg, la Gemera è ancora in fase di testing. Ma ormai siamo pronti per il debutto ufficiale che avverrà proprio quest’anno. Si tratta di un’auto Gran Turismo e ibrida plug-in, dotata di posti a sedere per ospitare quattro adulti (la prima Koenigsegg ad esserlo) e con spazio per ospitare anche loro bagaglio a mano, grazie ai due bagagliai anteriore e posteriore.

Il nome Gemera è una combinazione delle due parole svedesi “ge” (dare) e “mera” (altro), quindi ge-mera significa “dare di più”. Secondo lo stesso Christian von Koenigsegg “la tecnologia a bordo di questa Gemera è di un altro mondo. Un mostro di potere, ma un bel mostro”, ha detto, “facile e divertente da guidare”. Proprio come gli altri modelli della casa svedese.

In un video uscito in queste ore, il patron ha voluto aggiornare sullo stato di produzione della Gemera, ma ha anche voluto far sentire la “voce” dell’ultima nata. Soprannominato ‘Tiny Friendly Giant’ (‘Little Friendly Giant’), il motore propone uno schema a tre cilindri con una cilindrata di due litri, con un innovativo sistema di distribuzione basato su valvole ad azionamento pneumatico comandate direttamente dalla propria elettronica di gestione.

Il motore della Koenigsegg Gemera eroga già da solo ben 600 CV di potenza. Ma qui si unisce a un totale di tre motori elettrici, insieme ai quali sviluppa fino a 1.700 CV. Insomma una potenza davvero mostruosa per un’auto sportiva così leggera, che giuda di poter superare i 400 km/h. Il boss ha voluto far sentire la voce di questa belva perché visto il fatto che è un’ibrida plug-in, in molti pensano che proprio questo particolare penalizzi il sound del motore. Ma non è affatto così. Sentire per credere.

Insomma c’è ancora del lavoro da fare su questa Gemera prima della produzione, eppure Christian von Koenigsegg ha voluto far ascoltare a tutti per la prima volta il suono del suo prototipo davanti alle telecamere. E pensare che non sprigiona ancora i suoi 600 CV e gira solo a metà della velocità di cui sarà capace. Infatti, fanno sapere dall’azienda, ci sono ancora alcune modifiche da apportare allo scarico, alla risposta del motore e al modo in cui il TFG interagisce con tutto il resto dell’auto. Ma ormai ci siamo.