Leclerc, esilarante retroscena a Melbourne: incredibile quanto accaduto

Charles Leclerc ha vinto il Gran Premio d’Australia, ma è stato protagonista di un fatto che già gli era accaduto qualche anno prima.

Ad Imola gli occhi saranno tutti per Charles Leclerc, che arriverà al tracciato posto sulle rive del Santerno da leader incontrastato del mondiale. I punti conquistati dall’alfiere della Ferrari sono 71 su 78 disponibili, grazie a due vittorie, tre giri veloci ed un secondo posto, il tutto condito anche da due pole position e tre partenze in prima fila su altrettante qualifiche.

Leclerc (ANSA)
Leclerc (ANSA)

Meglio così non poteva cominciare, soprattutto per uno che non era mai stato in testa alla graduatoria generale prima del Gran Premio del Bahrain. Imola è pronta ad accogliere la marea di tifosi della Ferrari, che hanno risposto presenti al dominio della Rossa nelle prime uscite portando al tutto esaurito.

Quella del Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy sarà una vera e propria festa delle sport, all’interno di un tracciato storico e che rientra tranquillamente tra i più belli dell’intero campionato. Leclerc ha tutte le carte in regola per continuare ad allungare in testa alla classifica, ma attenzione alla Red Bull che presenterà diverse novità tecniche in quel di Imola.

Max Verstappen, come ha detto anche Helmut Marko, deve cercare di ottenere il massimo risultato possibile, perché altrimenti potrebbe iniziare a perdere la testa. Il campione del mondo sperava di poter aprire un ciclo vincente, ed invece è stato costretto al ritiro sia in Bahrain che in Australia. Il ritardo da Charles è già di 46 lunghezze, non facili da recuperare con una Ferrari così.

La Red Bull dovrà pensare, prima di tutto, a finire una gara, come giustamente sottolineato dall’olandese in persona dopo il ritiro di Melbourne. Al momento, nulla sta funzionando nel team di Milton Keynes, che si ritrova a -49 nel costruttori dal Cavallino e dietro anche alla Mercedes, che di certo non dispone di una monoposto competitiva.

Leclerc, incredibile incontro con un tassista a Melbourne

Charles Leclerc non ha vissuto un periodo di avvicinamento facile e rilassante al Gran Premio di Imola. Come sappiamo, il leader del mondiale, che si trovava a Viareggia assieme al preparatore Andrea Ferrari, è stato scippato di un orologio, un Richard Mille dal valore minimo di 300 mila euro.

Il monegasco stava concedendo autografi e selfie ai suoi tifosi, ma tra di loro si era infiltrato anche un ladro che si è poi dileguato in un batter d’occhio. Il pilota della Ferrari non ha avuto conseguenze, se non un grande spavento ed il dispiacere per il danno economico ed affettivo.

Tornando a Melbourne, Leclerc è stato protagonista, per la seconda volta in carriera, di un episodio esilarante che ha visto coinvolto un tassista.  “In Australia, prima dell’inizio del weekend. Il tassista mi ha detto “Eh la Ferrari non sembra male quest’anno’ e io gli ho risposto “eh già”“.

L’episodio è molto divertente, soprattutto pensando che la stessa cosa era accaduta anche nel 2019, dopo la splendida vittoria nel Gran Premio d’Italia a Monza. Charles prese un taxi per allontanarsi dal circuito alla domenica sera, ed il tassista gli disse: “Non sembra male quel ragazzino che guida per la Ferrari, eh?“. Evidentemente, la faccia giovanile del monegasco non lascia pensare ad un pilota di F1, che quando invece infila il casco diventa un animale da gara ben difficile da poter fronteggiare.

Ad Imola, l’entusiasmo è già alle stelle, con tanti tifosi pronti a far esplodere una festa tutta italiana. Tra poche ore scatterà la prima sessione di prove libere, che precederà le qualifiche per la Sprint Race. Al venerdì potrebbe esserci la grande sorpresa legata alla variabile meteo, dal momento che è prevista una gran quantità di acqua pronta a rovinare la prima giornata di prove.