Montezemolo, retroscena clamoroso sulla Ferrari: “Ho spaccato tutto”

Un ricordo di cui nessuno era a conoscenza: sapevi cosa ha fatto Luca Cordero di Montezemolo a causa della Ferrari? E per ben due volte.

Luca Cordero di Montezemolo (Getty Images)
Luca Cordero di Montezemolo (Getty Images)

Un grande imprenditore, che di sicuro ha visto il proprio nome legato a tantissime eccellenze italiane, come Confindustria, Alitalia, Italo. Ma Luca Cordero di Montezemolo per gli sportivi è soprattutto un uomo Ferrari. 23 anni di presidenza ma soprattutto di successi, il dirigente ha però tra i suoi ricordi anche qualche dispiacere.

Sicuramente ora da casa, seguirà con piacere i primi passi di Mick Schumacher, che oggi vanta un record invidiabile in F1 e che l’ex numero 1 in Ferrari ha inevitabilmente conosciuto da bambino. Ma non tutti conoscono il lato ‘oscuro’ dell’elegantissimo bolognese, che invece ricorda qualche episodio.

I ricordi di Luca Cordero di Montezemolo

Certo, noi tutti lo conosciamo con un aplomb che lo ha sempre caratterizzato, ma Luca di Montezemolo è anche un tifoso, come un po’ tutti noi. Entrato in Ferrari nel lontanissimo 1973 come assistente di Enzo Ferrari e responsabile della Squadra Corse, ha fatto poi parte della famiglia rossa, fino a pochissimi anni fa, arrivando persino a dichiarare: Dopo la mia famiglia, la Ferrari è la cosa più importante della mia vita“. 

Ed è per questo che non ci meraviglierebbe sapere che oggi, l’imprenditore non sarebbe contento nel leggere le parole di Binotto, ma anche che non sempre ha avuto comportamenti impeccabili, quando la sua Ferrari non ha vinto. La confessione, arriva per uno speciale Sky, in cui Cordero di Montezemolo parla a bordo di una moto, intervistato da Guido Meda e ricorda: “Quando abbiamo vinto il Campionato del Mondo di F1 nel 2003 o 2004, Michael Schumacher mi ha regalato una bellissima Harley-Davidson, che uso ancora quando faccio qualche giro in strada”.

LEGGI ANCHE >>> Chi è il padre di Carlos Sainz? Resterete senza parole

E questo era certamente il lato bello del suo rapporto con i piloti, certamente con uno davvero speciale come il tedesco, che in Ferrari ha vinto cinque Mondiali. Ma c’è una piccola confessione, sul Cordero di Montezemolo che nessuno conosce, e lui rivela: “Devo guardare le gare da solo. – Confessa l’ex presidente della Rossa – Ho già rotto due televisori. Uno, quando Massa ha perso la Coppa del Mondo, una cosa unica nel mondo. L’ho distrutto con un’esplosione. L’altro, quando, con Alonso, abbiamo perso la Coppa del Mondo ad Abu Dhabi nel 2010″.