Lutto nella boxe: dopo l’incontro arriva improvvisamente il dramma

Tragedia nella boxe, muore una giovanissima combattente messicana, pochi giorni dopo esser stata colpita nel ring.

Lutto nella boxe (AdobeStock)
Lutto nella boxe (AdobeStock)

Un pugile donna di 18 anni, è morta pochi giorni dopo la sua sconfitta avvenuta per K.o. La ragazza, messicana, si chiamava Jeanette Zacarias Zapata ed è stata battuta sul ring, sabato scorso.

A batterla, Marie Pier Houle, in uno scontro avvenuto a Montreal, in Canada. Spavento sin da subito, dopo che la canadese aveva colpito l’avversaria con un montante sinistro seguito da un gancio destro. Dopo la caduta, la Zapata aveva dato subito segno di avere degli attacchi.

Boxe, muore a pochi giorni da un’altra tragedia

Pochissimi giorni dopo un’altra tragedia che ha colpito il mondo della boxe, ecco un’altra brutta notizia. Secondo le ricostruzioni, la diciottenne sarebbe stata portata in ospedale dopo esser stata immobilizzata sul ring, in condizioni critiche. Dopodiché, è stata messa in coma farmacologico, ma nel pomeriggio di giovedì, è deceduta.

Il promotore, Yvon Michel, ha scritto una nota sull’accaduto. Ecco quanto si legge: “È con grande tristezza e tormento che abbiamo appreso, da un rappresentante della sua famiglia, che Jeanette Zacarias Zapata è morta questo pomeriggio alle 15:45 […] Desideriamo esprimere le nostre più sincere condoglianze alla sua famiglia, ai suoi cari, agli amici e soprattutto al marito Jovanni Martinez, che è stato al suo capezzale fino ai suoi ultimi istanti”.

Leggi anche>>> Lutto ai Mondiali di Enduro: bruttissimo incidente, è tragedia

Dal canto suo, una distrutta Marie Pier Houle, ha parlato dei suoi sentimenti su Facebook. La pugile ha confermato di essere sconvolta dagli eventi avvenuti sul ring, e che naturalmente ogni volta che scende in campo non lo fa per ferire seriamente le sue avversarie. La ragazza, non era ancora morta quando la canadese scrisse il suo pensiero, che quindi, così si concludeva: “I miei pensieri più sinceri vanno alla mia avversaria Jeannette Zacarias Zapata e alla sua famiglia. Le auguro con tutto il cuore che guarisca”.