Lutto nel mondo del calcio inglese: muore ex stella del Manchester City

Lutto nel mondo del calcio inglese. Nella patria del pallone, nella nazione che attribuisce a se stessa il merito di aver inventato lo sport più popolare al mondo, è scomparsa una stella del firmamento.

Lutto nel calcio (AdobeStock)
Lutto nel calcio (AdobeStock)

Lutto nel mondo del calcio inglese: fu il primo centravanti-boa della storia del City

Un calciatore che, con tutta probabilità, non ha lasciato il segno in carriera per i trofei vinti. Ma di certo influì, nell’epoca in cui scese in campo, a cambiare il modo di interpretare le prime tattiche, se così potevano essere definiti. E in particolare con la sua fisicità, adoperato come punta centrale, formò una delle prime coppie della storia dove il trequartista gioca alle spalle della punta.

Lutto nel mondo del calcio inglese: è deceduto Johnny Williamson

Johnny Williamson, classe 1929, è un nome che probabilmente non dirà nulla alla maggior parte di voi. Ma i tifosi del Manchester City devono per forza di cose ricordarlo.

LEGGI ANCHE >>> Keith Taft: il baro high-tech che ha rivoluzionato il blackjack

Fece coppia con il popolare Ken Barnes

Non fu facile per lui all’inizio, visto che militava nelle riserve dove debuttò nel 1950. Poi ad un tratto fu convocato dall’allenatore dell’epoca, perchè ritenuto adatto a mettere in pratica il modulo dell’Ungheria. Per intenderci quello con il quale gli ungheresi sconfissero per 6-3 l’Inghilterra a Wembley. 18 goal in complessivo fu il suo bottino in cinque stagioni di Manchester City. I sostenitori britannici lo ricorderanno perchè alle sue spalle agiva il più celebre Ken Barnes. Una storia incredibile li accomuna: entrambi erano partiti come riserve, entrambi passarono poi in prima squadra. Merito anche di Les McDowall, manager dell’epoca, che vide in questi due ragazzi delle ottime potenzialità. Un mediano d’attacco, forse oggi sarebbe meglio definirlo una mezza punta che partiva da dietro, capace di saltare l’uomo. E un centravanti boa che stazionava sempre davanti al portiere. Williamson, lasciato il City, chiuse la carriera nei Blackburn Rovers.