Marc Marquez, arriva un regalo speciale per lui: ecco il motivo

Marc Marquez prosegue il suo percorso di riabilitazione al braccio destro dopo l’ultima operazione, ma non mancano i momenti di svago.

Marc Marquez ha iniziato il processo di riabilitazione che dovrebbe riportarlo in pista nei prossimi mesi. Per Honda sarebbe importante averlo in pista in occasione del test di settembre a Misano, quando porterà in pista il primo prototipo del 2023, ma l’ultima parola spetta ai medici. Un rientro affrettato potrebbe mandare in fumo anni di attesa e quattro interventi al braccio, l’ultimo risalente allo scorso 2 giugno.

Marc Marquez (foto Ansa)
Marc Marquez (foto Ansa)

A distanza di sei mesi dall’ultima operazione ha tolto il tutore e iniziato a lavorare sul muscolo del braccio destro, in attesa che si consolidi l’osso. Ma restano incerti i tempi di recupero, anche se è prevedibile rivederlo in sella alla sua RC213V entro l’ultima gara di Valencia, in modo che possa raccogliere dati utili per gli ingegneri in vista dello stop invernale, quando si lavorerà a pieno regime per la moto del prossimo anno.

Marc Marquez e il rientro “sicuro”

Nei giorni scorsi Marc Marquez ha affermato che le vacanze “lunghe” sono finite, dopo qualche giorno trascorso nel Sud della Spagna tra mare e piscina, le prossime settimane saranno fondamentali per riacquisire una certa stabilità fisica. Non mancano di certo le apparizioni in pubblico, come il salto nello stabilimento Repsol di Madrid, dove hanno festeggiato i suoi dieci anni in classe regina.

In questa occasione l’otto volte campione del mondo ha ricevuto dal pittore spagnolo Manu Campa una tela alta 2,6 metri per 1,5 di larghezza sulla quale è impressa un’immagine del pilota sulla sua Honda RC213V 2022. La celebrazione si è tenuta prima della seconda visita medica, motivo per cui lo vediamo ancora con il tutore al braccio. E i momenti di svago non sono certo mancati…

Infatti Marc Marquez si è recato al concerto della cantante Rosalía al WiZink Center di Madrid in compagnia di suo fratello Alex e di alcuni amici. Per lui sono giorni decisivi in vista del futuro, in cui sarà importante non stressare troppo il braccio destro per evitare complicazioni e ritornare quanto prima ai box. La sua presenza è prevista già ad agosto, dove potrà seguire da vicino il lavoro degli ingegneri in termini di evoluzione. Ma prima di rivederlo in azione servirà l’ok definitivo dei medici, che sicuramente non vorranno correre nessun rischio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Box Repsol (@box_repsol)