Come sta Marc Marquez? Ecco i prossimi passi che lo attendono

Marc Marquez è in attesa di ulteriori controlli che dovrebbero avvenire attorno a Natale. Il pilota Honda ci spero per il 2022.

Marquez (GettyImages)
Marquez (GettyImages)

Il mondo della MotoGP continua a tenere il fiato sospeso per Marc Marquez, indiscutibilmente il pilota più talentuoso dell’ultimo decennio. Dopo i domini nelle classi leggere, lo spagnolo ha debuttato nella top class nel 2013 vincendo il titolo al debutto, dopo che i regolamenti erano stati ridisegnati apposta per lui.

Per un rookie infatti, era proibito effettuare la stagione d’esordio su una moto ufficiale, ma la Repsol Honda HRC ci vide lungo e deciso di far rivedere le regole pur di farlo debuttare. Da quel momento in poi, il nativo di Cervera ha iniziato a dominare la scena, lasciando alla concorrenza solo il titolo 2015 vinto dalla Yamaha con Jorge Lorenzo.

A fine 2019 i titoli all’attivo erano ben otto, a -1 da un certo Valentino Rossi. La strada per diventare il più forte della storia era spianata, ma a Jerez dello scorso anno si è scritto il suo destino: una brutta caduta ha causato la rottura dell’omero del braccio destro, con conseguenti problematiche per spalla e braccio.

Dopo quasi un anno di stop, Marquez è tornato a correre a Portimao pochi mesi fa, dopo aver saltato le prove inaugurali in Qatar. Nonostante tutte le problematiche correlate all’infortunio, Marc si è rimboccato le maniche da campione, tornando a vincere al Sachsenring, ad Austin ed a Misano 2.

Dopo le ultime due vittorie consecutive è arrivata la doccia fredda: nel corso di un allenamento off-road vicino casa sua, l’otto volte iridato è caduto provocandosi una commozione cerebrale. Poco dopo si è saputo che il grave problema era la diplopia, che già nel 2011, dopo una caduta in un test, rischiò di costringerlo al ritiro.

Marquez, ecco le sue condizioni di salute

Il momento che sta attraversando Marquez è drammatico, soprattutto dal punto di vista sportivo. A parlare di lui è stato Albert Puig, il responsabile del team ufficiale Honda, che ha reso noto che la situazione è ben lungi dall’essere risolta: “Marc ha bisogno di tempo per riprendersi, ma la cosa più importante, in questo momento, è la sua salute. Stiamo aspettando di vedere se l’area intorno all’occhio si sgonfia, poi decideremo quello che faremo“.

LEGGI ANCHE >>>  Quartararo molla la Yamaha? Parole che hanno il sapore del divorzio

Attorno a Natale è prevista una nuova visita, una specie di test che ci aiuterà a capire meglio le sue condizioni. Il responso ci farà capire come agire e quali mosse attuare per il prossimo futuro. Marc è molto triste per il fatto di non essere ai test, ma almeno ha capito che deve avere pazienza e rimettersi al 100%. La situazione attuale gli impone questo e non c’è molto da fare“.